Investito da un treno mentre assiste ai fuochi d’artificio, morto un 27enne ad Amantea

AMANTEA (CS) – Stava assistendo in compagnia di altre persone ad uno spettacolo pirotecnico a conclusione della festa patronale quando, per cause in corso di accertamento, è stato travolto e ucciso da un treno in transito.

E’ accaduto nella notte ad Amantea, in Calabria.

La vittima è un 27enne e il fatto è accaduto nella stazione ferroviaria Campora San Giovanni-Serra Ajello.
Secondo una prima ricostruzione, il giovane si trovava sul posto in compagnia di altre persone per assistere allo spettacolo pirotecnico a conclusione dei festeggiamenti in onore di San Francesco di Paola organizzati nella frazione di Campora. Il luogo dove è avvenuto il fatto è la stazione in disuso di Campora San Giovanni, frazione di Amantea, situata a breve distanza dalla spiaggia nella quale sono stati accesi i fuochi d’artificio. Il 27enne si sarebbe seduto sulla banchina e non si sarebbe accorto dell’arrivo del treno proveniente a velocità sostenuta da Reggio Calabria e in procinto di fermarsi alla stazione di Amantea, qualche chilometro più a Nord. Il convoglio lo ha centrato non lasciandogli scampo.

Sul posto sono giunti i soccorsi che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Presente anche personale del posto di Polizia ferroviaria di Lamezia Terme che procede per gli accertamenti. La vittima, nata a Como ma residente ad Amantea, aveva preso parte alla serata conclusiva dei festeggiamenti per il Santo patrono della Calabria che in precedenza avevano visto l’esibizione nella piazza centrale di Campora del cantante Adriano Pappalardo.