Italia Viva parte da ‘Potenza Centrale”, verso le comunali con vista regionali

POTENZA – Si è svolto con successo e partecipazione il primo appuntamento di ‘Potenza Centrale – visioni di una Città Capoluogo’. L’evento organizzato dal circolo cittadino di Italia Viva che si è tenuto ieri pomeriggio, presso lo Scambiologico.

I lavori sono partiti con l’introduzione del segretario cittadino Bruno Saponara. A seguire gli interventi programmatici affrontati dai referenti sulla città: Marika Padula ha fatto il punto sull’inclusione e sul mondo delle disabilità; Tina Loponte con le politiche sull’infanzia, Francesco Pio Restaino con un intervento sulle Politiche giovanili e sul ruolo che possono acquistare i giovani in città; Massimo Molinari con uno sguardo sulla città a 360° gradi e sul Comune: “che deve tornare a essere la casa di tutti i cittadini”. Ad arricchire la parte tematica ci sono i contributi dal mondo civico e associativo: Francesco Romagnano, fondatore di Magazzini Sociali che ha portato all’attenzione l’idea di una pubblica amministrazione in Città che sia digitalizzata, connessa con la comunità e che possa far tesoro dei Big Data; Luigi Marsico presidente del Cluster energia della Regione Basilicata che ha trattato il tema delle Comunità energetiche, strumento: “che nell’ambito della transizione energetica ha del potenziale per risolvere delle problematiche legate sia alla povertà energetica sia ad alcuni servizi in città”. C’è stato quindi un dibattito con i contributi di (Antonino Scopa, Felice Zuardi, Francesco Perone, Rocco Fiore, Mimmo Iacobuzio, Tonino Pesarini e Mariano Schiavone).

Ha concluso l’evento il vicepresidente del Consiglio regionale Mario Polese, il quale ha parlato della volontà, insieme al gruppo cittadino, di stare su temi concreti e di appoggiare idee utili e propositive per lo sviluppo della di Potenza e della Regione.