‘Lagonegro continua ad essere gestito da una maggioranza in solitudine e in stato confusionale: noi non siamo complici’

Nota a cura del Gruppo consiliare Cantiere Lagonegro

LAGONEGRO (PZ) – Abbiamo richiesto in data 27 aprile la convocazione del consiglio comunale per

·         l’approvazione definitiva della variante al p.r.g. – costruzione del nuovo padiglione dell’ospedale di Lagonegro

·         la riapertura della casa di riposo comunale M.L. Cosentino

·         la ferrovia alta velocità e Lagonegro Sicignano

·         sostenere l’approvazione del disegno di legge Zan

·         l’apertura del centro vaccinale a Lagonegro

·         discutere della delibera di giunta regionale relativa agli investimenti per l’ospedale di Lagonegro

Registriamo il silenzio della maggioranza e la mortificazione del ruolo dei consiglieri comunali che rappresentano la maggioranza reale del paese.

La maggioranza ha convocato, invece, il consiglio comunale per l’approvazione del regolamento del “canone unico” senza alcun confronto con i cittadini – le imprese – i sindacati – le associazioni culturali – i comitati – le opposizioni – tutto per tassare ogni iniziativa ogni attività che prende vita nella nostra comunità.

Tutti i passi carrai saranno tassati, da piazza purgatorio a via Umberto i° fino alla fine di viale colombo: dopo il ponte dell’autostrada le attività come ad esempio hotel midi – distributore di benzina Mavidil – supermercato discount ect.,  che pure ricadono nel centro abitato, sono esonerati!! vergogna!!

Il regolamento non recepisce neanche un caso di esenzione indicato al comma 833 dell’articolo 1 della legge 160/19 per il canone unico!! vergogna!!

Anche le attività di natura istituzionale, sociale o culturale, prive di rilevanza economica, dovranno pagare la tassa di affissione –

Le tabelle dei pubblici esercizi – che per legge fino a 5 mq. sono escluse da tassazione – saranno oggetto a tassazione;

La delibera di giunta n. 32 del 16.04.2021 – programma biennale degli acquisti di beni e servizi contiene:

1)     concessione del servizio di gestione aree di sosta a pagamento – durata 5 anni – valore: 15% sull’incasso annuo di € 150.000,00 = 22.500,00/anno

2)     concessione del servizio di gestione degli impianti di risalita e strutture ricettive comprensorio del Sirino – durata 9 anni – valore: 18.000,00

3)     concessione del servizio di custodia del cimitero comunale durata 5 anni – valore 18.000,00/anno

4)     concessione del servizio di gestione del parco Fossatello e strutture sportive – durata 3 anni – valore: 12.000,00/anno

5)     concessione del servizio di gestione della casa di riposo – durata 5 anni – valore: 30.000,00

Belle previsioni senza un vero riscontro nel bilancio comunale!!

come non si prevedono nel piano triennale alcun intervento per l’immobile destinato al giudice di pace

neanche il consiglierePpiro – così interessato alla gestione della giustizia nel lagonegrese oltre ad incontrare il dott. Palamara e l’avvocato penalista sottogretario alla giustizia Sisto – riesce a far destinare una somma dalla regione per i lavori di manutenzione sulla sede del giudice di pace – puo’ bastare la stessa somma che dice di aver fatto destinare per la riqualificazione del campo sportivo o forse erano fondi gia’ esistenti?!! vergogna!! noi siamo diversi e consapevoli che la maggioranza consiliare e’ blindata e non capirebbe neanche il nostro voto contrario all’approvazione del regolamento sul canone unico e del bilancio – la cui scadenza e’ fissata al 31 maggio,-

siamo costretti a non partecipare al consiglio comunale mortificato da una democratura che Lagonegro continua a non meritare.