L’allenatore lauriota Giancarlo D’Amico porta Modica alla salvezza nel campionato di A3 di pallavolo

MODICA (RG) – Missione compiuta per l’Avimecc Volley Modica domenica ha battuto a domicilio in tre set la Maury’s ComCavi Tuscania e festeggia la permanenza nel campionato di Serie A3 di pallavolo.

Un successo meritato quello conquistato dai biancoazzurri del coach lauriota Giancarlo D’Amico che dopo una stagione con alti e bassi hanno mostrato i muscoli proprio nell’ultima curva dimostrando tutto il loro valore contro una squadra di spessore.

“La partita di domenica – spiega mister Giancarlo D’Amico sul sito ufficiale della squadra siciliana– è il giusto finale di un percorso lungo, intenso e non privo di ostacoli e incertezze. Come ho detto ai ragazzi prima di entrare in campo, quella di Montefiascone era una partita importante e che solo queste partite rendono migliori. Come i ragazzi l’hanno interpretata, ha regalato a tutti noi la sensazione di essere riusciti a finalizzare quel percorso. Il livello del campionato appena andato in archivio – sottolinea il tecnico dell’Avimecc Volley Modica – e soprattutto la forza di tutte le squadre contro cui abbiamo dovuto lottare, ha reso ogni pronostico iniziale totalmente controvertibile.

È stata una battaglia dalla prima all’ultima partita. Nel mese di febbraio abbiamo attraversato il periodo più difficile perchè non siamo riusciti a muovere la classifica e proprio in quel periodo le paure in tutti noi si sono intensificate, ma i ragazzi sono stati bravi a reagire e a marzo siamo riusciti a vincere tre delle quattro partite disputate, vittorie che sono state fondamentali per evitare i play out, che non avremmo meritato, ma che erano molto vicini. Credo che arrivare all’ultima giornata senza nessun obiettivo o posizione consolidata – continua – è stato un segnale di quanto sia stato difficile e competitivo il nostro girone, dove il valore dei pronostici iniziali non sono stati rispettati e alla fine è stato il campo a parlare e credo che la classifica finale sia reale. Ognuna delle 14 squadre, infatti, ha dovuto lottare fino alla fine e ognuna ha avuto un percorso non completamente lineare e regolare. In pratica l’hanno spuntata le squadre che hanno saputo essere più resilienti nel momento più caldo della stagione. Ora è arrivato il momento di riposarmi senza pensare al futuro. Di quello – conclude coach Giancarlo D’Amico – si parlerà tra qualche giorno, ma sono disponibile a continuare a lavorare su questo progetto e cercare di migliorare quello che è stato fatto in queste ultime due stagioni. Ringrazio il pubblico modicano, che ha sofferto con noi e che non ci ha fatto mai mancare il supporto che per noi è stato fondamentale in questa stagione difficile”.