L’altra faccia di Penelope”, 48 artiste raccontano la donna a Pignola

PIGNOLA (PZ) – Ceramiche artistiche, dipinti su tela, manufatti all’uncinetto, creazioni di moda e tanto altro espressione del talento femminile; in questo modo Pignola ha voluto celebrare le donne. Per un’intera giornata,  le sale di palazzo Albano-Gaeta, sono state trasformate in un grande spazio espositivo a disposizione delle 48 artiste in mostra.

L’iniziativa, organizzata con la collaborazione della locale Pro- loco, rientra nella manifestazione “L’altra faccia di Penelope”, che quest’anno compie 25 anni. Presenti al taglio del nastro, dopo la benedizione del parroco don Antonio Laurita, il sindaco, Gerardo Ferretti, il vice presidente del Consiglio regionale, Mario Polese, la presidente della locale sezione della Fidapa, Anna Albano e la Consigliera regionale di parità supplente, Rossana Mignoli. Un’occasione per valorizzare il talento femminile, declinato in ogni sua forma, e sollecitare, anche le istituzioni, a valorizzare questo  patrimonio di grande valore per tutta la societa’ .

”L’ ‘Altra faccia  di Penelope’ compie quest’anno un anniversario importante- spiega Loredana Albano, presidente dell’associazione ‘Il Portale’ e presidente della sezione Fidapa di Potenza – e per i 25 anni della manifestazione abbiamo pensato ad una  celebrazione che promuovesse i talenti artistici femminili del nostro territorio. Quarantotto le  donne che hanno messo in mostra la loro creatività e che rappresentano, anche sotto il profilo produttivo, una ricchezza ed un patrimonio di enorme valore per la nostra regione – ha continuato Albano-  è questo  il tempo di mettere in campo azioni concrete per far crescere questo patrimonio”. A fare da sottofondo alla manifestazione, la canzone dedicata alle donne dal cantautore lucano Antonio Labate presentata in anteprima all’evento arricchito anche dalla presenza  di Miss Italia Basilicata 2022, la pignolese Roberta Albano, che ha indossato un abito d’eccezione dedicato alle donne che vivono la guerra. Numerosi i visitatori della mostra, tra cui anche i giovanissimi alunni dell’istituto comprensivo di Pignola accompagnati dai docenti.