Lamboglia e Rizzo (Anci): ‘basta annunci, serve un piano per i posti letto Covid nell’area sud lucana’

LAURIA / VIGGIANELLO (PZ) – In direttivo Anci regionale i sindaci Antonio Rizzo di Viggianello e di Lauria Angelo Lamboglia, hanno posto la problematica dell’area Sud della nostra Regione, inerente all’assenza di posti letto e con una reale organizzazione ospedaliera non nota, pronta ad ospitare non più di 2 casi covid.

I suddetti sindaci, scrivono inoltre nella nota che “Non abbiamo la possibilità di processare tamponi in loco, in 8 mesi avremmo potuto dotare una struttura ospedaliera del territorio, almeno di una PCR. Tamponi in viaggio tra Potenza, Rionero e Foggia”

Rizzo e Lamboglia denunciano che questi problemi erano già stati evidenziati in Primavera – “ben 8 mesi fa – ma senza alcuna risposta. L’aumento dei contagi e la situazione regionale sempre più complicata, ci rende particolarmente preoccupati (come lo eravamo in Primavera) in un territorio con un’età media alta e a 2 ore di distanza dal San Carlo di Potenza”.

I due esponenti Anci tornano poi sulla questione dei nosocomi individuati per gestire l’emergenza nell’area sud lucana: “Chiaromonte, Maratea, Lagonegro, Lauria, abbiamo sentito diverse interpretazioni e tanti annunci, a noi interessa che il territorio abbia una struttura ospedaliera pronta e preparata ad affrontare un periodo così complicato.

L’Anci regionale porterà la questione in Unitá di Crisi nella speranza che una reale strategia sia già stata predisposta dalla Regione e dall’Azienda Sanitaria e solo a noi non ancora nota”, concludono Rizzo e Lamboglia