Lauria, inaugurato il Centro Diurno Socio Educativo ‘Maria Montessori’

LAURIA (PZ) – “Porto i saluti del Sindaco Pittella. Un progetto innovativo e utile alla comunità. Orgoglioso anche perché siamo i primi nel circondario. Un ringraziamento all’amministrazione precedente per averci creduto, agli uffici comunali e a tutti coloro che hanno consentito tutto ciò. Grazie al Cif e all’Avis per ciò che faranno.”

Queste le parole dell’assessore alla salute Gennaro Nasti il quale, insieme al già Sindaco di Lauria Angelo Lamboglia, don Michelangelo Crocco, la capogruppo Bruna Gagliardi e le due associazioni Cif e Avis nelle persone della presidente regionale Antonella Viceconti, della coordinatrice locale Rosetta Carlomagno e del referente locale Avis Antonio Battafarano, ha preso parte all’inaugurazione del Centro Diurno Socio Educativo. Presenti anche tanti cittadini che, nonostante il caldo, hanno preso parte all’evento.

Il Centro Diurno Socio Educativo Polivalente per Minori Maria Montessori, sito in via XXV Aprile, ha l’obiettivo di prevenire e recuperare i minori a rischio attraverso la realizzazione di un programma di attività socio educativi, culturali e sportivi per i minori a rischio esclusione sociale e devianze.
Un centro polivalente aperto alla partecipazione dei minori residenti nel Comune per favorire la socializzazione, l’integrazione anche di ragazzi stranieri al fine di prevenire situazioni a rischio ed esclusione sociale o povertà educativa.

“Quando le idee prendono forma non occorre aggiungere altro se non che lo sforzo fatto probabilmente non è stato vano. In bocca al lupo al CIF e all’Avis Lauria che gestiranno il Centro Socio Educativo Polivalente per Minori Maria Montessori. Un grazie a tutti coloro che, con il loro contributo a vario titolo, hanno contribuito a raggiungere questo obiettivo”. Questo il commento del già sindaco di Lauria Angelo Lamboglia.

Il Centro Montessori rappresenta un luogo privilegiato che metterà a disposizione dei minori e adolescenti un ambiente di sostegno nel proprio territorio di appartenenza, sviluppando all’unisono la capacità di sperimentare la possibilità di gestire devianze, conflitti, dipendenze.
I Servizi offerti dal Centro saranno principalmente attività formative e laboratoriali aggregati per gruppi omogenei di età fino ad un massimo di 15 ragazzi che offriranno una pluralità di attività e interventi quali lo Spazio Ascolto, il sostegno alla crescita socio educativa, supporto alle attività didattiche ed extrascolastiche.

Il Centro si colloca in una rete di servizi socio educativi territoriali volte a promuovere le relazioni tra ragazzi e valorizzarne le attitudini favorendone il protagonismo. Le attività saranno realizzate con una programmazione mensile secondo un calendario:
Sportello Didattico-Doposcuola: sarà programmata attività di supporto e potenziamento didattico, aiuto compiti, counseling scolastico, ecc… Obiettivo prioritario dello sportello sarà il recupero della motivazione ad apprendere e della curiosità intellettuale, nonché il potenziamento dell’autostima e dell’autoconsapevolezza del “sè scolastico”.

Queste le attività

Laboratori: Saranno organizzati all’interno del calendario attività laboratoriali: artistici, musicali, scacchi, giochi da tavolo, mimica. Laboratorio di scrittura creativa, lettura e grafico pittorici. Laboratori di riciclaggio, manipolazione e costruzione. Nell’eventuale necessità, per minori con lieve disabilità e/o problemi psico-sociali, saranno attivata la musicoterapia.

Avviamento allo Sport: saranno programmate giornate dedicate alla cultura sportiva e al gioco di squadra con lo scopo di creare una base propedeutica per le discipline del movimento quali le ginnastiche, ed attività finalizzate alla motricità di base, e alla conoscenza delle diverse discipline secondo un approccio Multisport ed Happy Sport con l’obiettivo di insegnare in modo divertente le tecniche di base delle varie discipline sportive e finalizzate all’apprendimento ludico senza pressione per favorire la socialità e lo spirito di squadra.

Laboratorio DSA e BES (ragazzi con disturbi specifici di apprendimento dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia si pone l’obiettivo di favorire l’autostima e l’autonomia attraverso un intervento personalizzato; sviluppare l’autoregolazione emotiva e comportamentale; favorire l’integrazione nel gruppo, potenziare i problem solving, acquisire metodi e strategie di studio, promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere per “imparare ad apprendere”. Mediazione Familiare mira ad attività di sensibilizzazione ed informazione sulla mediazione familiare, attività di raccolta e filtro della domanda, incontri di pre-mediazione. Il Centro rappresenta un luogo neutro, uno spazio di incontro specificatamente dedicato alla ricostruzione del rapporto genitori-figli. Il servizio utilizzerà l’ascolto, l’empatia, l’accoglienza.

Il Centro sarà attivo 3 giorni a settimana dalle ore 15,30 alle ore 19.30 (con chiusura festiva e prefestiva, sabato e domenica). Sarà fruibile da minori di età compresa tra i 6 ed i 16 anni in carico presso i Servizi Sociali Comunali o individuati dalle Agenzie Educative e in primis dalla Scuola e le altre agenzie educative come soggetti a rischio disagio.