Lauria, Seggio n°15 di c.da Seta spostato presso la scuola del rione superiore: interrogazione di Labanca e Schettini

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO la nota dei consiglieri comunali Labanca e Schettini in merito allo spostamento del seggio numero 15 di contrada Seta e sul relativo utilizzo per la campagna elettorale

LAURIA (PZ) – I sottoscritti consiglieri comunali Nicola Schettini e Mariano Labanca:
Visto l’avviso della convocazione dei comizi elettorali nella quale si evince che la sezione numero 15 è istituita presso la scuola elementare del rione superiore;
vista la delibera di giunta numero 7 del 01 febbraio 2019 “ concessione in comodato d’uso dei locali siti in località Seta da adibire a sede operativa di zona al consorzio di bonifica della Basilicata” che prevede fra le altre circostanza alla base dell’accordo, alla pagina tre della suddetta delibera :

RITENUTO pertanto, opportuno concedere l’uso dei detti locali per la durata anni di 2 (due)anni, rinnovabile alla scadenza per ulteriori due anni, a favore del consorzio di Bonifica della Basilicata, dietro pagamento di un canone annuale di € 1.200,00, anche in considerazione degli interventi di adeguamento e di manutenzione ordinaria che il consorzio di Bonifica della Basilicata dovrà eseguire, nonché della rilevanza dell’interesse pubblico delle attività svolte dallo stesso, patto che venga riservato l’utilizzo dei locali come seggio elettorale da parte del comune di Lauria in tutte le competizioni elettorali;


Nell’ultima tornata elettorale (settembre 2020) l’edificio di contrada Seta non fu utilizzato come originario seggio della sezione numero 15 e le operazioni furono trasferite al seggio del rione superiore per non meglio specificati motivi: giacché non si attraversava un momento d’allarme sanitario per pandemia epidemiologica, non furono chieste spiegazioni per iscritto di tale scelta.

  • considerato l’attuale stato d’emergenza sanitaria per pandemia in corso, atteso come comunque lo stabile pubblico di contrada Seta non possa assolutamente presentare carenze di tipo statico o di mancanza agibilità visto che oltre all’ufficio di cui alla citata delibera, è presente nella struttura altro ufficio pubblico sempre facente capo al Consorzio di Bonifica, diramazione idrica,
  • atteso, inoltre, che risulta agli scriventi, salvo smentita, che recenti direttive della Prefettura sollecitavano i Sindaci di individuare per le operazioni di voto, strutture diverse dagli istituti scolastici in esercizio, addirittura mettendo a disposizione partite economiche per eventuali lavori d’adeguamento;
  • SI CHIEDONO

Le motivazioni che, di fatto, costringeranno gli abitanti di diverse contrade iscritte nella sezione numero 15 di dover recarsi nel Rione Superiore anziché votare nello stabile pubblico sito in contrada Seta e denominato ex edificio scolastico;

  • Le motivazioni che hanno impedito l’attuarsi delle disposizioni della prefettura;
  • Infine, si è tenuto conto che raggruppare più seggi nella stessa struttura comporterà un afflusso cospicuo di elettori, che se, di fatto, forse potrebbero essere contingentati per le operazioni di voto, di certo rappresenteranno una grossa problematica per le operazioni di scrutinio, salvo che non si con tingeranno gli ingressi e in questo caso con quale criterio?
    Attendiamo un urgente riscontro.
    All’Autorità in indirizzo tanto si trasmette per dovere istituzionale.