Lavoratori magazzini Auchan San Nicola di Melfi: Incontro in Regione

Filt Cgil, Cgil: “Un passo in avanti, si garantiscano livelli occupazionali”

POTENZA – Si è svolto nella sede dell’assessorato alle Attività produttive della Regione Basilicata l’incontro fra l’assessore regionale Francesco Cupparo e i sindacati confederali Cgil e Uil e di categoria Filt, Fit, Uilt sulla questione dei magazzini ex Auchan di San Nicola di Melfi.

Il magazzino gestito dal consorzio CISA di Bergamo vive una situazione di incertezza dovuta principalmente all’acquisizione di Auchan da parte di Conad, che garantirà il passaggio di tutti i dipendenti dei negozi ma non della logistica. A rendere ancora più incerto il destino di questi lavoratori esclusi, anche la scadenza a breve dell’appalto con l’operatore della logistica CEVA.

Una situazione estremamente complicata se si considera che la proprietà del magazzino è di Italtrans e che i lavoratori sono soci lavoratori e non dipendenti con contratto subordinato. Con la riduzione dei volumi di ingresso prima della pandemia, la Filt Cgil insieme alla Uil Trasporti aveva avviato una contrattazione serrata con la proprietà aprendo più tavoli di confronto anche a livello nazionale.

Con la pandemia, che ha portato un parziale ristoro ai lavoratori che hanno incrementato l’attività garantendo l’approvvigionamento in tutto il periodo dell’emergenza e il successivo utilizzo dell’integrazione salariale, la fase di crisi è stata traghettata fino ad oggi.

All’ultimo incontro con l’assessore Cupparo si è raggiunto un primo risultato con la proroga di due mesi della concessione in scadenza a fine luglio e con l’impegno a portare al tavolo regionale entro i termini previsti il nuovo cliente finale Conad per discutere del futuro di questa unità lavorativa che occupa 130 lavoratori circa a tempo indeterminato, più una ventina a tempo determinato. La Filt Cgil e la Cgil Basilicata si batteranno affinché venga garantita la continuità lavorativa del presidio.