Lettera del circolo dem di Maratea su chiusura strada S.S. 18 Tirrena Inferiore

MARATEA (PZ) – Più di un mese, oramai, è trascorso dalla chiusura della strada avvenuta il 17 agosto u.s..

Riteniamo che, in un Paese civile con amministrazioni funzionanti ed attente alle esigenze della popolazione, una soluzione per alleviare il disagio di tanta gente che soffre le ricadute negative della chiusura, dopo tanto tempo, si sarebbe dovuta trovare.

Come Circolo PD di Maratea ne avevamo, nella nostra lettera inviata il 4 settembre u.s., indicate due :

L’istallazione di semafori lungo la tratta interessata dalla chiusura, con l’istituzione di una adeguata sorveglianza, oppure, la fermata dei treni locali nella stazione di Acquafredda come da elenco dettagliato allegato.

Abbiamo ricevuto dal Sottosegretario Margiotta, prontamente attivato, la notizia che sul problema si sarebbe tenuta una riunione il 7 settembre in Prefettura a Salerno e dal sindaco di Sapri la notizia che i lavori di “Somma urgenza”, per i quali erano stati stanziati circa euro 250.000,00, sarebbero iniziati il 14 settembre.

Riteniamo oltremodo vergognoso questo dilatarsi dei tempi e il non tener conto delle esigenze della popolazione che dimostra, ancora una volta, come l’arretratezza del Mezzogiorno dipenda principalmente dalla incapacità di assumere decisioni tempestive e incisive da chi è pagato o si è candidato per farlo.

Chiediamo, pertanto, di nuovo alla Regione Campania e all’ ANAS della Campania l’attivazione di semafori lungo il tratto interessato dalla problematica, avendo in costanza di lavori sicuramente attivato un presenziamento che potrebbe garantire anche la vigilanza e la regolazione in sicurezza della circolazione.

A S.E. il Prefetto di Potenza Annunziato Vardè chiediamo, in mancanza dell’attivazione dei semafori,  di voler chiedere al Trasporto Regionale di Basilicata la fermata nella stazione di Acquafredda, tutti i giorni della settimana, dei seguenti treni : da Sapri treni 3449,3791,3793, 3795,3797,3799,2435. Per Sapri 3736,3746,3710,3792,3798,2436.

Ci rendiamo conto che, come Circolo PD, ci sostituiamo all’Amministrazione comunale che è deputata a guidare la collettività ed a ricercare le soluzioni ai problemi. Purtroppo nel caso di Maratea dobbiamo nostro malgrado sopperire ad una lentezza ed a una disattenzione che ricade sulle spalle dei cittadini.  Basti come esempio la lettera scritta dopo la nostra dal Sindaco di Maratea a Trenitalia sulla richiesta di fermata dei treni, sbagliata nella forma e nella sostanza, perché inviata al Presidente di Trenitalia che non ha compiti operativi, senza indicare la stazione dove farli fermare, dimenticando che nel comune di Maratea ci sono ben tre stazioni e senza indicare i treni da far fermare, affidandosi cosi al buon cuore di Trenitalia.

Ogni ulteriore commento è superfluo.

Infine, chiediamo al sottosegretario senatore Margiotta di continuare a svolgere il suo ruolo di governo e sollecitare Regione Campania ed Anas Campania a concludere nel più breve tempo possibile questa triste e lunga vicenda.

Distinti saluti.