Lunedì a Potenza la presentazione dei risultati delle attività del Progetto CPM 4.0

POTENZA – Lunedì 13 marzo alle ore 16.30 presso il Ridotto dello Stabile di Potenza verranno
presentati i risultati delle attività del Progetto CPM 4.0 finanziato dalla Regione Basilicata – Direzione Generale per la Salute e le Politiche della Persona.

Un progetto assolutamente innovativo per la Basilicata, iniziato lo scorso gennaio
2022 e con l’obiettivo di promuovere le pari opportunità e contrastare la violenza di
genere. L’ATI di gestione CPM Basilicata è stata composta dalla Società Cooperativa Sociale
Filef Basilicata, ente Capofila, l’Associazione CAM (Centro Ascolto uomini
maltattanti) di Firenze ed UPL – Università Popolare Lucana.

La rete territoriale del progetto è stata costituita dai seguenti soggetti istituzionali e
sociali: Comuni di Potenza, Pescopagano, San Fele, Lagonegro; Lega Regionale delle
Cooperative, Associazione AVO Volontari Ospedalieri e l’ Associazione Carabinieri –
ANC – Sezione Claudio Pezzuto di Lagonegro. 

L’obiettivo principale del Progetto è stato quello di migliorare le competenze degli
attori sociali coinvolti nelle azioni e nelle attività di prevenzione e cura delle persone
abusanti.  All’evento saranno presenti l’Assessore regionale Francesco Fanelli, l’Assessore
Vittoria Rotunno del Comune di Potenza, il responsabile della Cooperativa Filef
Antonio Sanfrancesco che illustrerà le azioni della “Formazione e il Modello
organizzativo CPM Basilicata”, i partner CAM di Firenze e UPL, i partecipanti alle
attività formative.

In occasione del Convegno verranno presentati i risultati della ricerca condotta
dall’UNISA dal titolo: “Indagine esplorativa sui bisogni formativi degli operatori
impegnati nel contrasto alla violenza maschile nelle relazioni intime nella regione
Basilicata”.  La compagnia Teatro benessere UPL chiuderà la manifestazione con lo
spettacolo NON E’ COLPA MIA voci di donne che raccontano la violenza subita e
il riscatto finale.