MAKE-UP: sei errori da evitare

Suggerimenti utili per un trucco senza errori.

Oggi vi elencherò alcuni degli errori più comuni che facciamo quando ci trucchiamo e vi darò qualche consiglio utile per evitarli. Gli errori che maggiormente facciamo sono dovuti a consigli sbagliati o all’utilizzo di prodotti a noi poco idonei o perché inconsciamente siamo abituate a seguire delle routine pensando che siano corrette.

Quindi vi aiuterò a realizzare un trucco naturale, che con pochi ma fondamentali accorgimenti, metta in risalto le caratteristiche del vostro viso.

Ecco gli errori più comuni da evitare:

  1. NON UTILIZZARE LA CREMA IDRATANTE

L’applicazione della crema idratante è un passaggio fondamentale da non tralasciare a tutte le età. Oltre ad utilizzarla quotidianamente per idratare la pelle, prepara la pelle stessa al trucco. Scegliete quella che più si adatta al vostro tipo di pelle e in questo modo riuscirete a creare una base perfetta, più uniforme senza avere un effetto maschera sul viso e la durata del vostro trucco sarà maggiore.

2. USARE UN FONDOTINTA SBAGLIATO

Bisogna scegliere la tonalità del fondotinta quanto più vicina possibile al tono di pelle, perché il trucco deve risultare omogeneo e non si deve vedere il distacco tra viso e collo. Quando si acquista un fondotinta solitamente viene fatto provare su di una mano ma il modo corretto sarebbe provarlo tra viso e collo. Un’altra cosa importante è scegliere la texture del fondotinta tra quelle più adatte al tipo di pelle, per esempio per una pelle secca l’ideale è un fondotinta dalla texture idratante e luminosa.

3. LA SCELTA DEL CORRETTORE SBAGLIATO

I correttori servono per eliminare le discromie, come occhiaie, macchie e brufoletti oppure per dare luminosità maggiore ad alcune zone del viso. Quando si acquista un correttore per correggere delle discromie bisogna tenere conto che questi, in base al colore, hanno funzioni diverse. Per esempio se abbiamo le occhiaie che tendono al blu/violaceo, dobbiamo utilizzare un colore di contrasto che vada ad annullare il colore scuro, perciò in questo caso utilizzeremo un correttore dal colore aranciato.

Quando invece si acquista un correttore illuminante dobbiamo scegliere la tonalità di un mezzo tono più chiaro della pelle. Questi ultimi si applicano nella zona T (fronte, naso e mento) e sotto l’occhio, in questo caso il nostro sguardo risulterà più luminoso e disteso. In entrambi i casi va applicato con una spugnetta o con i polpastrelli dell’anulare e per stenderlo bisogna picchiettare dall’interno verso l’esterno.

4. NON SFUMARE L’OMBRETTO

Per avere un trucco occhi naturale e professionale bisogna accuratamente sfumare l’ombretto. Con un ombretto non correttamente sfumato lo sguardo risulterà appesantito ed invecchiato. Per facilitare la sfumatura applicate sulla palpebra un correttore o un primer e fissatelo con della cipria o un ombretto chiaro mat. Questo fondamentale passaggio renderà la sfumatura dell’ombretto più facile e veloce. Sicuramente ci vuole un po’ di manualità che pian piano acquisterete col tempo e anche un buon pennello da sfumatura.

5. USO ERRATO DELLA TERRA E DEL BLUSH

Spesso la terra e il blush vengono applicati sul tutto il viso per avere un effetto abbronzato, ma tutti e due hanno punti specifici di applicazione. In base alla forma del viso (es. ovale, tondo, quadrato, triangolare) verranno applicati in maniera diversa.
La terra serve per dare tridimensionalità al viso (zigomi, naso e fronte) mentre il blush si applica sulle guance e serve a dare un colorito sano e disteso.

6. NON LAVARE I PENNELLI

Ed ecco una nota dolente del make-up. Non tutti sanno che i pennelli andrebbero lavati tutti i giorni, perché su di essi si depositano batteri e polvere ed inevitabile che la pelle ne possa risentire, alimentando la formazione di brufoletti o punti neri. Quindi non trascurate la pulizia dei pennelli e se non si ha molto tempo a disposizione ci vengono in aiuto degli spray appositi che si possono acquistare in profumeria. Bastano pochi secondi e i pennelli saranno puliti e asciutti, pronti per una nuova applicazione.
Rimane sempre valido il mio consiglio e cioè almeno una volta a settimana dedicatevi alla pulizia più profonda ed accurata e ricordatevi che con i pennelli puliti i risultati del make-up saranno più facili e performanti.