Malviventi intercettati e messi in fuga dai Carabinieri. Recuperato autocarro e gasolio rubati a Genzano di Lucania

GENZANO DI LUCANIA (PZ) – In questi giorni, il Comando Provinciale Carabinieri, attraverso i reparti dipendenti, ha intensificato le attività di controllo del territorio, mettendo in campo attività d’istituto ancor più serrate in alcune realtà del potentino, volte a prevenire la commissione dei reati contro il patrimonio nel “Vulture – Alto Bradano”.

Tali misure hanno subito sortito positivi esiti, tanto che nella serata di giovedì scorso, 14 settembre, proprio nell’area dell’Alto Bradano, i Carabinieri della Compagnia di Venosa (PZ) e quelli della dipendente Stazione di Genzano di Lucania, intorno alle 21:00, durante lo svolgimento di servizi perlustrativi, sono intervenuti con più equipaggi nella zona di Genzano di Lucania (PZ), laddove, a seguito di segnalazione pervenuta al Numero Unico di Emergenza 112 dell’Arma, da parte di personale dell’istituto di vigilanza “Security Department” di Venosa, si aveva avuto contezza di un tentativo di furto ai danni di un’azienda del luogo. 

Immediata la risposta dei militari, i quali, grazie al tempestivo intervento mettevano in fuga i malviventi che, dopo aver abbandonato un autocarro carico di varie attrezzature agricole e di circa 800 litri di gasolio custoditi all’interno di n. 4 cisterne in plastica, si davano alla fuga nei terreni circostanti facendo perdere le loro tracce. 

Gli accertamenti successivi hanno permesso di appurare che l’autocarro in uso, per tentare di compiere il furto nella citata azienda, era stato rubato in territorio pugliese lo scorso aprile, mentre il gasolio era stato asportato dall’azienda agricola.

L’automezzo ed il gasolio, provento di furto, saranno restituiti ai legittimi proprietari.