Mappa vocazionale che identifica i migliori terreni per la coltivazione di nocciole

POTENZA – L’Assessore alle politiche agricole, alimentari e forestali, Alessandro Galella, esprime grande entusiasmo nel dichiarare che “Il primo insediamento di noccioleti rappresenta un passo significativo per stimolare nuovi agricoltori nelle zone circostanti a Potenza.
La decisione è motivata dalla forte vocazione del territorio per la coltivazione di nocciole”.

Afferma inoltre che “è a disposizione di tutti i lucani una mappa vocazionale che identifica i migliori terreni per la coltivazione di nocciole. Con questa iniziativa, si auspica che un numero sempre crescente di terreni possa diventare produttivo, contribuendo al consolidamento dell’agricoltura locale”.

Questo impegno si concretizza in una prospettiva concreta, considerando che parte delle nocciole prodotte in Basilicata sarà utilizzata nella produzione di Nutella, motivo di grande orgoglio per la rete di corilicoltori lucani.

Donato Lisanti, responsabile della Rete di Basilicata in Guscio, afferma: “Un grande traguardo che è però un punto di partenza. Le nostre ambizioni puntano a raggiungere, entro i prossimi due anni, i 500 ettari impiantati, portando a produzione quelli esistenti nelle migliori condizioni possibili.”

Si elogiano gli imprenditori della Rete, che cota ora oltre 80 affiliati, per aver creduto in un progetto di lungo termine. Attualmente, si conferiscono a Ferrero pochi quintali di nocciole di qualità premium, ad un prezzo che sfiora i 400 euro al quintale.

L’Assessore Galella conclude “con l’auspicio che questa iniziativa possa favorire la crescita sostenibile dell’agricoltura locale, promuovendo la valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze”.