Maratea, chiusura pronto soccorso ore notturne. Stoppelli: ‘il nostro ospedale ne ha già subite troppe, non sono tollerabili ulteriori azioni di depotenziamento’

Il Sindaco di Maratea, Daniele Stoppelli, con una nota social, si scaglia contro la possibile chiusura del pronto soccorso del nosocomio cittadino nelle ore notturne. Lunedì scorso il sindaco ha scritto all’assessore regionale alla Sanità, Rocco Leone. Novità anche per le somministrazioni delle terze dosi di vaccino anticovid


MARATEA (PZ) – “Dopo aver appreso notizie sull’eventuale ipotesi di chiusura a dicembre, durante le ore notturne a partire dalle ore 20 con esclusione dei giorni prefestivi e festivi, del PPI (Punto di primo intervento) di Maratea, lunedì scorso ho inviato una nota all’assessore regionale alla salute dott. Rocco Leone con la quale si chiedeva di non interrompere un servizio pubblico essenziale quale il PPI.
L’assessore Leone, a sua volta, ha inviato la predetta nota a mia firma all’ASP per quanto di competenza”, scrive il primo cittadino.


“Personalmente ho parlato con tutti i responsabili a partire dal Dott. Serafino Antonio Rizzo e fino al Dott. Lorenzo Bochicchio il quale mi ha rassicurato sul loro impegno per garantire la prosecuzione del servizio PPI senza alcuna riduzione oraria. Attendo una nota scritta a conferma di quanto anticipato per le vie brevi. Il nostro ospedale ne ha già subite troppe, e non sono tollerabili ulteriori azioni di depotenziamento, soprattutto in piena emergenza sanitaria. Il diritto alla salute è un diritto inviolabile e primario”, tuona Stoppelli.


“Stiamo lavorando all’organizzazione della somministrazione della terza dose di vaccino agli ultra ottantenni come già avvenuto per le prime due dosi. Abbiamo interloquito sempre con il Dott. Lorenzo Bochicchio e nella mattinata di domani ho indetto una riunione operativa a cui parteciperà il dott. Alberto Dattola ed il comandante Francesco Fiorenzano. All’esito sarà reso pubblico il calendario e le modalità di svolgimento delle vaccinazioni da effettuarsi nella struttura ospedaliera di Maratea”, conclude il sindaco Stoppelli.