Marco Post: 1000 trattamenti gratuiti per gli operatori sanitari dell’emergenza Coronavirus

Li guardiamo in foto e filmati video, stanchi, sfiniti da turni massacranti. Vediamo i loro volti segnati da mascherine e protezioni indossati per ore. Medici, infermieri, operatori sanitari da settimane  si occupano senza sosta e con umanità di ammalati costretti a restare isolati negli ospedali e nelle terapie intensive. Ed è a loro, a tutti gli operatori sanitari che si occupano dell’emergenza Corona virus in Italia, che si rivolge l’iniziativa  di solidarietà ideata da Marco Post – the italian Beauty SPA, la più estesa rete di centri estetici anti-age in Italia: 1000 trattamenti gratuiti rigeneranti viso e corpo che potranno essere prenotati in uno degli 80 centri affiliati, una volta terminato lo stato di emergenza.

“Abbiamo riflettuto molto su cosa potevamo fare noi in questo momento drammatico e inaspettato – spiega Marco Postiglione, presidente di Marco Post – volevamo contribuire, aiutare con un gesto concreto, con ciò che abbiamo e nei luoghi dove lavoriamo. E abbiamo capito che ciò che abbiamo sono le mani esperte dei nostri 300 operatori ed operatrici attivi in tutta Italia. Mani che potranno restituire sollievo e benessere agli eroi che in questo periodo stanno lottando per la salute dei nostri cari. Appena l’emergenza sarà passata saremo felici, entusiasti e davvero onorati di poter offrire agli operatori sanitari un nostro trattamento”.

Non appena i centri estetici potranno riaprire, sarà, quindi, sufficiente che l’operatore sanitario si prenoti, specificando l’ospedale nel quale ha prestato servizio e la qualifica. Il trattamento offerto è stato protocollato ad hoc per questa esigenza. “Sarà una seduta di un’ora – interviene Cristina Bortolussi, responsabile tecnica del metodo Marco Post – in primo luogo per eliminare vizi posturali perché crediamo che sia la principale necessità per tutte le persone che hanno dovuto sostenere ore e ore di lavoro in piedi. In più ci sarà anche un trattamento con prodotti speciali lenitivi che vanno a riparare il tessuto del viso”.

I trattamenti di benessere offerti, che ammontano a circa 150 mila euro, non sono gli unici atti concreti di Marco Post in questo periodo: all’insorgere dell’emergenza sanitaria la società ha donato 25 mila euro all’associazione Arco dell’ospedale di Cremona. Inoltre, il 5% dei ricavati della vendita e-commerce dei prodotti Marco Post in questo periodo sarà devoluto agli ospedali che si occupano di Corona virus in Italia.

“Sono piccoli gesti – conclude Marco Postiglione – che abbiamo condiviso con tutti gli imprenditori nostri partner e con tutta la rete  dei centri estetici Marco Post, pronta a dare il proprio contributo ora e appena terminato questo periodo drammatico”.

fonte: ANSA