Martedì 26 maggio si riunisce il Consiglio regionale della Basilicata

POTENZA – All’ordine del giorno le comunicazioni del presidente dell’Assemblea consiliare e della Giunta regionale sulla situazione emergenziale da Coid-19 e sulle azioni poste in essere. Seguiranno alcuni atti amministrativi, proposte di legge, mozioni

Il Consiglio regionale della Basilicata si riunirà, in seduta ordinaria, alle ore 15:30 di martedì 26 maggio 2020, nell’aula Dinardo, sita al piano terra del Palazzo della Giunta regionale, in via Verrastro n. 4.

In apertura di seduta previste due comunicazioni, la prima del Presidente del Consiglio regionale sulla situazione emergenziale in cui versa la comunità lucana per effetto della pandemia in corso da Covid-19 e la seconda del Presidente della Giunta regionale sulle azioni poste in essere per fronteggiare l’emergenza sanitaria ed economica derivante dalla pandemia in corso da C0vid-19, cui seguirà la nomina di un componente della Giunta delle Elezioni, in sostituzione del consigliere Giorgetti (M5s).

All’ordine del giorno il “Programma di reinvestimento dei proventi derivanti dalla vendita degli alloggi di edilizia residenziale pubblica ex Legge 24 dicembre 1993, n. 560 – Proposta di revoca contributo di l,7 mln euro assentito all’Ater di Potenza per la costruzione di n. 12 alloggi nel Comune di Lagonegro”; l’atto amministrativo riguardante la “Legge regionale 3 maggio 2002 e ss.mm.ii. “Disciplina degli interventi in favore dei lucani nel mondo” – Approvazione Programma annuale 2019 e Programma triennale 2019-2021”; il Disegno di legge n. 32/2020: “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2020-2022 dell’Agenzia di Promozione Territoriale (A.P.T.).

Seguirà l’esame di due proposte di legge, quella sulle ”Norme in materia di tutela e prevenzione dei rischi di caduta dall’alto” e l’altra sugli “Interventi per la promozione e la valorizzazione dell’amministratore di sostegno a  tutela dei soggetti deboli, in  attuazione della legge 9 gennaio 2004, n. 6”.

L’Assemblea  si occuperà, poi, di una serie di mozioni a partire da quella di Braia ed altri sul prosieguo delle attività della Fondazione Matera 2019 a 5 anni dalla nomina di Matera a Capitale Europea della Cultura; di Cifarelli ed altri sul finanziamento del progetto riguardante le opere di regimentazione idraulica del Comune di Policoro e gli interventi per la mitigazione del rischio idraulico in corrispondenza del canale 7″; quella di Polese avente ad oggetto: “No al licenziamento dei lavoratori a tempo determinato del San Carlo e al blocco dei servizi sanitari essenziali”; quella di  Bellettieri e Acito sulla modifica alla legge  elettorale  nazionale  in  senso maggioritario; quella di Pittella ed altri per scongiurare la chiusura delle biglietterie Trenitalia di Maratea e Metaponto; quella di Cifarelli ed altri relativa al sito basilicatanet.it; quella di Giorgetti sulla mappatura, classificazione e riqualificazione della rete idrica regionale; quella di Pittella ed altri per una rapida definizione dello stadio amministrativo relativo ai lavori riguardanti la viabilità Galdo -Pollino”; di Perrino ed altri sulla sospensione della concessione di idrocarburi denominata Val d’Agri”; di Braia ed altri sulla vertenza Ferrosud per la ripartenza del settore ferroviario del materano”; di Vizziello sul sostegno alle popolazioni dell’Albania colpite dal terremoto.

Seguiranno le mozioni di Cifarelli ed altri sulla sede del Consiglio regionale di Matera”; di Giorgetti, Perrino e Leggieri sulle nuove misure contro le morti sul lavoro”; di Vizziello  sulla farmacia dei servizi”; di Giorgetti sulla modifica dei termini di rendicontazione – DGR n. 567/2019″;di Cariello “Nutri-score”; di Giorgetti riguardante l’adozione di norme specifiche in contrasto agli odori emessi da attività produttive; di Pittella ed altri sull’evento atmosferico accaduto a Lauria il 13 dicembre del 2019;di Cifarelli ed altri sull’attività e modello di sviluppo economico del territorio lucano su temi di frontiera, innovazione e trasferimento tecnologico per il sistema delle imprese; di Braia ed altri sulla strada provinciale n. 5 Pisticci-Craco (Ex SS 176); di Sileo ed altri sull’azienda Ospedaliera San Carlo- Provvedimenti; di Vizziello e Baldassarre sulle aggressioni al personale sanitario. Misure di prevenzione e di deterrenza a tutela della sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie; di Perrino, Carlucci e Leggieri sui progetti finalizzati all’inserimento al lavoro di persone diversamente abili”.

All’ordine del giorno l’attività ispettiva ed eventuali atti nel frattempo licenziati dalle commissioni consiliari.

Previste, infine, l’elezione del Difensore civico della Basilicata, quella del Garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza e la nomina di tre membri nel Consiglio di indirizzo e verifica dell’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs – Crob di Rionero) e il dibattito conseguente alla comunicazione del presidente della Giunta regionale sull’esito delle trattative con le compagnie petrolifere.

La riunione del Consiglio regionale sarà trasmessa in web streaming (su pc, smartphone e tablet) dai siti internet www.consiglio.basilicata.it e www.basilicatanet.it e potrà inoltre essere seguita attraverso il profilo Twitter @CRBasilicata.