Melfi, si è concluso il Mediashow

MELFI (PZ) – Concluso all’I.I.S. Federico II di Svevia di Melfi il Mediashow. Protagonista della tre giorni è stata la gara multimediale intorno al tema dell’intelligenza artificiale che ha visto ottanta ragazzi, provenienti da diversi istituti italiani ed europei, impegnarsi con contenuti interattivi, codici visuali e i diversi linguaggi della virtualità. La commissione quest’anno si è trovata di fronte a lavori di alto pregio e ottima coerenza narrativa, opere efficaci che hanno incantato anche i numerosi convenuti alla cerimonia di premiazione tenutasi nella mattinata di domenica alla presenza di autorità civili, religiose e militari presso la sala comunale Nitti – Bovet di Melfi.

Ad aggiudicarsi il primo premio per la sezione Scuola secondaria di I grado è stata Benedetta Tartaglia dell’I.C. Berardi – Nitti di Melfi con l’opera “A better way to live” giudicata efficace per il linguaggio comunicativo fresco e dinamico utilizzato. Primo premio per la sezione Scuola secondaria di II grado è stato consegnato a Nicola Festino dell’I.I.S Quinto Orazio Flacco di Venosa che evidenzia, attraverso la sua opera intitolata “Game over?”, un interrogativo sul destino dell’umanità proiettata nel metaverso.

Secondo e terzo posto sono stati attribuiti ai concorrenti di due istituti pugliesi, nell’ordine Dario Danisi del Liceo scientifico “Amaldi” di Bitetto e Francesco Santoruvo del Liceo Artistico “Galilei” di Bitonto. Accanto al podio sono state conferite tre menzioni speciali a Ledja Dushku e Sindi Pojaku del Gjimnazi “Ismail Qemali” di Tirana e a Marella Luca del Liceo “E. Amaldi” di Bitetto. Grande soddisfazione è stata espressa dal Dirigente scolastico dell’istituto sede dell’Olimpiade della multimedialità da ventitré anni, prof. Prospero Armentano il quale, dopo aver ringraziato docenti e personale ATA per l’impegno profuso, ha evidenziato l’importanza di manifestazioni che aprono la scuola al territorio offrendo a studenti e docenti momenti formativi e di crescita personale e professionale.