Montemilone, inseguimento dei Carabinieri per recuperare tre autocarri rubati

MONTEMILONE (PZ) – Tentano di seminare i Carabinieri ma sono costretti a darsi alla fuga utilizzando anche fumogeni. Ladri a mani vuote e mezzi recuperati.

Nella notte scorsa, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Montemilone ha intercettato sulla S.P. 21 una colonna formata da tre autocarri compattatori che subito ha destato il sospetto dei militari dell’Arma per la presenza in quel posto e ad un’ora così inusuale. Gli autisti dei mezzi, alla vista dei Carabinieri, hanno aumentato l’andatura per cercare di sottrarsi al controllo. Ne è scaturito un inseguimento che si è protratto per diversi chilometri fino a quando i criminali, oramai alle strette, hanno tentato il tutto per tutto: con una brusca manovra uno degli autocarri è stato posto di traverso sulla carreggiata e gli occupanti dei mezzi sono saliti a bordo di un’auto dopo aver acceso alcuni fumogeni per garantirsi la fuga.

Mentre le altre pattuglie della Compagnia di Venosa hanno proseguito le ricerche dei fuggiaschi, i Carabinieri di Montemilone hanno proceduto ad una perquisizione dei mezzi trovando un disturbatore di frequenze, meglio conosciuto come jammer, ed altro materiale sottoposto a sequestro.

Gli autocarri, dopo i rilievi del caso, sono stati restituiti al legittimo proprietario. Sono ora in corso le indagini per risalire ai responsabili del tentato furto.

Un risultato operativo brillante quello degli uomini del Maresciallo Maggiore Sebastiano Valente, Comandante della Stazione Carabinieri di Montemilone, e del Maggiore Antonino Di Noia, Comandante della Compagnia Carabinieri di Venosa, che testimonia il costante impegno di tutti i reparti del Comando Provinciale di Potenza nel contrasto al fenomeno dei reati predatori nel capoluogo e in provincia.