Nasce il ‘Comitato Civico per Viggianello’, Libonati: ‘esigenza creata per rappresentare una parte della nostra comunità’

Intervista a cura di Maddalena Palazzo

VIGGIANELLO (PZ) – Il 27 Novembre,  a Viggianello   si è costituito il “Comitato civico per Viggianello”. E’ la prima volta ,che questa comunità sceglie una” rappresentanza” di non eletti. Le ragioni , molteplici. La motivazione più plausibile, però, sembra essere  la non elezione del rappresentante del centro storico. Facciamo un passo indietro. Le elezioni amministrative del 3 e 4 di Ottobre2021, oltre alla Pandemia, hanno segnato per la prima volta, nella storia del piccolo centro del Mercure , uno strano punto. Strano, perché a Viggianello non era mai successo che il sindaco uscente , Antonio Rizzo, non avesse una lista concorrente.

 Vincenzo Libonati,è il presidente del neo Comitato. Figura nota in tutto il territorio . Alle spalle, 42 anni  di lavoro ,responsabile del servizio finanziario del comune di Viggianello,  l’esperienza provinciale ,il suo impegno costante in politica,  sempre al servizio della comunità.

Com’è nata l’idea di un Comitato civico?

“Più che un’idea è stata un’ esigenza da parte dei cittadini del centro storico che,  per la prima volta in tutta la storia amministrativa di Viggianello , a seguito delle elezioni amministrative del 3 e 4 Ottobre scorso,  è rimasto senza un rappresentante . Certo,  i consiglieri eletti non rappresentano solo la zona da cui provengono,  ma tutto il territorio comunale. Per la prima volta ,però, i cittadini del centro storico non si sono sentiti rappresentati e hanno chiesto la costituzione di un comitato”.

 Si dice in giro che è stato Lei a volere il Comitato

“Sono stato contattato da tanti amici , conoscenti, persone che abitano il territorio,  e che hanno trovato ingiusto non essere rappresentati, sono state le  persone che mi hanno chiesto di essere rappresentate, tutelate e mi hanno chiesto di fare da promotore. Sono stato per tanti anni dipendente comunale, forse per questo , e per la mia esperienza,  hanno  evidentemente  pensato di riporre la loro fiducia in me”.

Si poteva nominare un rappresentante

“Il sindaco conosce il mio pensiero in merito. Sicuramente dopo 150 anni di rappresentanza del centro storico, la gente si è sentita spiazzata , forse doveva riflettere bene”.

Ci parli della costituzione del comitato

“Dopo le sollecitazioni ricevute ho invitato tutti i cittadini del centro storico, e non solo,  ad un primo incontro pubblico ,  è stato in quell’incontro che si è manifestata concretamente la volontà di costituire il Comitato, vorrei sottolineare che , in seguito, il comitato potrà essere allargato anche alle altre contrade che non hanno rappresentanti, come Zarafa, Prastio, Torno. Successivamente ho ricevuto  mandato per  lo Statuto . Dopo le adesioni,  il 27 Novembre 2021 i cittadini del centro storico hanno formalmente costituito il Comitato,  con successiva approvazione dello Statuto e relative nomine del Presidente ,del Vicepresidente e di altri tre componenti il Direttivo”.

Le persone , spesso, hanno una visione distorta degli avvenimenti . Vuole spiegare cos’è il Comitato e cosa rappresenta? 

“I comitati civici non si contrappongono alle amministrazioni anzi, sono di supporto e aiuto. Non potrebbero essere contro, poiché rappresentano tutta la comunità . Le amministrazioni e i comitati possono, se vogliono,  operare insieme per raggiungere lo stesso scopo:; il bene di tutta la comunità. Voglio sottolineare che i cittadini che hanno costituito il comitato hanno supportato  questa amministrazione con convinzione”. 

Quali sono le priorità del Comitato ?

“Noi siamo qui, ci siamo costituiti, ora siamo una squadra.  Vogliamo collaborare, rispetto alle iniziative che ci sono o che ci saranno, qualificare lo sviluppo culturale, l’assistenza sociale in genere, la viabilità , la tutela dell’ambiente , il verde e l’arredo urbano, gli impianti sportivi, le tematiche giovanili e sociali, l’urbanistica e tutte le opere pubbliche di interesse della comunità, fare istanze e  proposte . Il Comitato incontrerà i cittadini,  convocando incontri programmati per individuare ed affrontare le problematiche che incontrerà , inoltre ,  organizzerà iniziative volte al miglioramento delle relazioni sociali. I cittadini saranno informati su atti e progetti,  e su servizi che interessano tutto il territorio comunale,  erogati da Enti o concessionari di ogni tipo, inoltre,  sono previste manifestazioni di interesse collettivo , nel rispetto delle programmazioni comunali e delle leggi in vigore. Voglio dire , senza peccare di presunzione,che il Consiglio Direttivo del Comitato, di cui mi onoro essere il presidente,è di grande spessore culturale e di grande professionalità. Questo può aiutare enormemente il centro storico, l’amministrazione e tutto il territorio comunale”.