Nasce la Cer del Melandro, Satriano e Savoia di Lucania unite nel segno dell’energia pulita

SATRIANO DI LUCANIA/SAVOIA DI LUCANIA (PZ) – I Comuni di Satriano di Lucania e Savoia di Lucania hanno siglato un importante accordo per dare vita alla Comunità Energetica Rinnovabile del Melandro, la prima CER intercomunale della Basilicata. Lo dichiarano i due Sindaci, Umberto Vita e Rosina Ricciardi.

Il Comune di Satriano di Lucania, che è andato a supporto del Comune di Savoia di Lucania, sarà il capofila per l’adozione degli atti finalizzati alla costituzione e gestione della CER, con il coinvolgimento attivo del Comune di Savoia.

<<L’azione messa in campo – spiegano i Sindaci – rappresenta l’esempio pratico dell’applicazione della sussidiarietà orizzontale, intesa come aiuto ad un Comune che, altrimenti, non avrebbe avuto modo di costituire la CER, non per mancanza di volontà ma per questioni tecniche che, in questo caso, il Comune di Satriano ha sopperito>>.

L’accordo prevede incentivi e agevolazioni fiscali per vent’anni, facilitando l’utilizzo di energia rinnovabile: gli impianti di produzione realizzati non verranno pagati dai cittadini o dalle amministrazioni ma si ripagheranno da soli nel tempo e gli utili saranno ridistribuiti alla comunità sotto forma di varie agevolazioni decise dalla CER.

La gestione sarà trasparente e partecipativa, coinvolgendo cittadini e imprese locali, con l’invito ai Comuni dell’area del Melandro ad aderire, per beneficiare della transizione verso un futuro energetico sostenibile e per poter accedere ai fondi del PNRR, accorciando notevolmente i tempi dell’iter procedurale, con l’adozione di una semplice delibera.

L’obiettivo di questa iniziativa è dunque quello di favorire la produzione e condivisione dell’energia pulita localmente, coinvolgendo una varietà di soggetti come persone fisiche, PMI e autorità, attraverso una partecipazione aperta e volontaria.

<<Le Csomunità Energetiche Rinnovabili – spiegano i Sindaci – costituiscono un’occasione da cogliere al volo per sviluppare l’autosufficienza energetica e il risparmio economico tramite un processo partecipativo nuovo che vede la collaborazione tra cittadini, imprese ed istituzioni locali per produrre, consumare e condividere energia rinnovabile sul territorio, con benefici per le nostre comunità: si abbattono le emissioni di CO2, si riducono i costi energetici, si rafforza il legame tra Comuni e cittadini che vengono coinvolti direttamente nel processo decisionale>>.

<<Per Satriano e Savoia – concludono i Sindaci – la costituzione della CER Intercomunale del Melandro rappresenta un importante passo nell’affermazione di politiche a favore delle fonti rinnovabili e per la sostenibilità ambientale che i nostri Comuni perseguono da tempo. A ciò si aggiunge una fondamentale funzione socio-economica per abbattere i costi dell’energia che tanto incidono nei bilanci delle famiglie>>.

La cittadinanza verrà adeguatamente informata in futuro sulle modalità di partecipazione.