No alla soppressione commissione permanente per l’impiego. Fatto grave. CGIL, CISL e UIL chiedono audizione in iv commissione

POTENZA – Le segreterie regionali di CGIL CISL UIL hanno inviato una richiesta urgente di audizione alla IV Commissione, presieduta da Massimo Zullino, relativamente alla annunciata soppressione della Commissione permanente per l’Impiego. Riteniamo, infatti, non condivisibile la decisione assunta; grave il fatto che avvenga senza alcun confronto con le parti sociali e annunciata a mezzo comunicato stampa.

Verrebbe a mancare un luogo di concertazione delle politiche del lavoro e delle relative scelte programmatiche e di indirizzo della Regione, senza peraltro aver previsto altre modalità di confronto; cosa francamente incomprensibile, soprattutto in un momento delicato come quello che la regione sta attraversando, in cui il confronto tra le parti in materia di programmazione delle politiche attive è fondamentale ed è altresì impensabile che esso avvenga in contesti determinati unilateralmente e all’occasione. Ciò è ancora più grave se si pensa che l’Osservatorio regionale mercato del lavoro, istituito nel 2016, ad oggi non è ancora operativo.

Si chiede, pertanto, la convocazione urgente in Commissione e di bloccare, nel frattempo, l’avvio della discussione della relativa proposta di legge in consiglio regionale.