O’Issa prepara la notte più lunga dell’anno. Attesa per il concerto di Tony Tammaro

E’ la notte più lunga dell’anno per Lauria, l’appuntamento imperdibile che prolunga il Ferragosto e porta giovani e meno giovani a divertirsi e a vivere il borgo lauriota venerdì 16 agosto per una nottata intera. “La Notte Bianca” di Lauria, arrivata trionfalmente alle sua tredicesima edizione, anche quest’anno regala un calendario di eventi imperdibile per ogni target, unendo teatro, ballo e musica, il tutto contornato dalle eccellenze locali in campo artistico. Organizzata come sempre in modo impeccabile dall’Associazione “O’Issa”, l’evento parte dalle 18 con la tradizionale Fiera del Dolce promossa dall’Associazione Mariana, per poi proseguire alle 21 in Piazza San Giacomo con la serata danzante a cura della Dance Team Basilicata. A seguire un’ora dopo, sempre nella piazza della Chiesa Madre, spazio al teatro con la parodia di Romeo e Giulietta per la regia di Loris Seghizzi. Dalle 23,30 si ci sposta in Piazza del Popolo, dove la “Incanto live band di show” di Francesco Capodacqua allieterà il pubblico presente con un viaggio tra classici della tradizione musicale italiana. Ma O’Issa è anche valorizzazione del talento locale come suddetto, e quindi come ogni anno verrà consegnato il Premio Luci della Ribalta al lauriota di successo che si è meglio distinto per abnegazione e impegno. In questa edizione andrà all’esperto di comunicazione e web Vincenzo Cosenza, professionista riconosciuto a livello nazionale ed internazionale per i suoi studi sulla web communication e sul mondo dei social.

Sempre sul palco di Piazza del Popolo e a termine della cerimonia di premiazione, l’attesissimo concerto dell’istrionico e ironico cantante napoletano Tony Tammaro, che in un acoustic live show, riproporrà tutti i suoi successi, da “Patrizia” passando per “Scalea”, fino all’ormai pezzo cult ‘O Trerrote”. Spazio anche ai giovani, con la discoteca sotto le stelle di Piazza san Rocco e il corso Cairoli animato dagli allievi della scuola “La casa della Musica”. Ma la Notte Bianca è anche cultura e valorizzazione dei beni architettonici e di culto, proponendo l’apertura della Chiesa di Santa Maria dei suffragi per tutta la notte. Le proposte ci sono, lo spirito di iniziativa neppure, e di certo non mancheranno l’entusiasmo e il divertimento di una comunità che vuole vivere in allegria la notte più lunga dell’anno dell’estate lauriota.