Nuova ordinanza del Sindaco di Viggianello, Antonio Rizzo, in vigore da ieri

Viggianello (PZ) – L’ordinanza n.50 obbliga l’utilizzo della mascherina, mantiene chiusi gli impianti sportivi, le aree verdi antistanti e le aree attrezzate di giochi per bambini, inoltre vieta ovviamente le manifestazioni pubbliche e private, ogni forma di assembramento e obbliga il distanziamento sociale.

Continua anche il controllo di ingressi ed uscite del territorio, per monitorare al massimo tutte le entrate da fuori regione e chi successivamente dovrà rispettare l’isolamento obbligatorio.

Il sindaco Rizzo dichiara “inizia la Fase 2 e continuo a chiedere alla mia cittadinanza massima attenzione e prudenza. Questo è il momento della massima attenzione e soprattuto di massimo rispetto delle norme. Dobbiamo continuare ad avere buonsenso, serietà ed attenzione, così da superare bene anche la fase 2. Noi manteniamo i controlli e il monitoraggio continuo delle entrate a Viggianello, con molta rigidità. Spero che la Regione sia davvero efficiente ad effettuare i cd. tamponi.
È da non sottovalutare il rientro dei lavoratori.
Per esigenze lavorative secondo l’ordinanza 20 del Presidente Bardi si è “esenti” da isolamenti, ma credo sia opportuno un accertamento per i tanti lavoratori fuori sede che ritorneranno a Viggianello e in tanti comuni lucani il fine settimana per ritornare a lavorare fuori Regione al Lunedì. Potrebbero essere utili i cosiddetti test sierologici, sia per velocità di risultato che per facilità di esecuzioni. Ovviamente però bisognerebbe strutturare un protocollo di sicurezza e linee guida di svolgimento.
Noi saremmo pronti anche ad acquistarli. Lo ritengo molto importante sia per la sicurezza dei lavoratori che della cittadinanza.”