Operazione della Dda campana contro spaccio ed estorsione. accertamenti anche in provincia di Potenza

POTENZA – Tocca anche la Basilicata un’operazione antidroga della Dda campana scattata all’alba nel Beneventano con 14 arresti.

Nel mirino dei Pm il clan camorristico dei Pagnozzi, egemone tra le province di Benevento ed Avellino.

La cosca, oltre a gestire le principali piazze dello spaccio di droga ed a condurre un giro di estorsioni, aveva anche tentato di condizionare le elezioni amministrative nel comune di Moiano, svoltesi nel 2019, mediante la presentazione di una lista elettorale e con atti intimidatori nei confronti di appartenenti allo schieramento politico contrapposto, risultato poi vincente.  

Gli arrestati sono accusati di associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento, detenzione di materiale esplodente, detenzione e porto illegale di armi e associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, con l’aggravante del metodo mafioso e alfine di agevolare il clan.

Le indagini avrebbero toccato  anche il territorio lucano dove questa mattina i carabinieri hanno effettuato alcuni accertamenti in diversi comuni della provincia di Potenza.