Ore decisive per le elezioni comunali a Potenza

POTENZA – Nelle ore frenetiche che precedono la presentazione delle liste per le elezioni comunali del capoluogo, ancora una novità si fa strada nella politica potentina. 

Dopo un lungo dibattito territoriale e una votazione interna, il Movimento 5 Stelle ha orientato il proprio sostegno su Pierluigi Smadone, candidato sindaco del progetto Potenza Ritorna. Gli altri due in corsa nel centrosinistra sono Vincenzo Telesca, sostenuto dalla maggioranza della dirigenza Partito Democratico, e Francesco Giuzio, indicato da Basilicata Possibile e Sinistra Italiana.

Scossa anche nel centrodestra: quella di ieri è stata una giornata di mediazioni e  interlocuzioni incrociate.
Un possibile passo indietro del sindaco uscente Mario Guarente – al quale le segreterie romane della coalizione hanno da tempo dato sostegno per la corsa bis. Al suo posto – sempre in quota Lega – Francesco Fanelli, vicepresidente uscente della Regione e primo dei non eletti del partito a viale Verrastro. 

E’ l’opzione che Lega e alleati hanno sottoposto alle sigle moderate che avevano mostrato interesse per un progetto alternativo e civico di centro. Due gli obiettivi. Replicare la coalizione larga che ha sostenuto Vito Bardi alle regionali – con anche Azione Italia Viva. E provare a superare il rischio del voto disgiunto.