Pagliuca (FI): plaude allo sforzo messo in campo in un periodo delicato come questo

Potenza – La pandemia da Covid 19, come a tutti noto, oltre ad aver determinato un numero straordinario di decessi, oltre ad aver messo sotto stress il sistema sanitario, oltre ad aver determinato una modificazione sostanziale del modo di vivere dei cittadini, ha determinato e determinerà un impatto fortemente negativo sui sistemi produttivi con conseguenze ancora non definibili!

Questo il contesto in cui si inseriscono i due Bandi appena approvati dalla Giunta Regionale della Basilicata finalizzati ad offrire un sostegno rapido e concreto al sistema imprenditoriale lucano maggiormente colpito dai provvedimenti previsti dalle ordinanze di chiusura delle attività e da quelli successivi legati alla riapertura in sicurezza delle stesse.

L’iperattivismo dell’assessore alle Attività Produttive della Regione Basilicata, Franco Cupparo, ha fatto centro ancora una volta tracciando una strada di intervento efficace, rapida, trasparente e semplice.

In questi aggettivi è possibile racchiudere il contenuto dei Bandi in parola che, movimentando da subito ben 53 milioni euro, offrono un ristoro straordinario per attività che, più delle altre, subiscono gli effetti della crisi post-emergenza.

Come Coordinatore Provinciale di Forza Italia, forza politica che da sempre si è posta al fianco del “popolo delle partite iva”, non posso che plaudire allo sforzo messo in campo in un periodo in cui solo la buona volontà dell’Assessore e dei suoi Collaboratori del Dipartimento potevano, in tempi così rapidi, intervenire per alleviare l’impatto della crisi economica che investe la regione.

Unitamente all’Assessore, sono ben consapevole che l’intervento in parola, per quanto cospicuo, non potrà essere in grado di riportare la situazione a quella antecedente lo scoppio della Pandemia ma, altrettanto, sono consapevole che i provvedimenti vanno nella direzione giusta, innanzitutto quella di far comprendere agli operatori lucani che non sono e non saranno soli.

Le risorse necessarie vanno ben oltre le disponibilità rivenienti dai programmi ordinari, occorrono risorse vere che lo Stato Italiano deve rendere disponibili e da attribuire alle singole Regioni.

Solo le Regioni potranno utilizzare in modo efficace le risorse adattandole al tessuto economico locale.

Qualsiasi scelta che veda lo Stato protagonista nell’impiego diretto delle stesse, porterà ad una penalizzazione del nostro sistema produttivo, profondamente diverso da quello di altre Regioni, per dimensione delle imprese e per caratteristiche delle stesse.

I due Bandi approvati, Turismo e Piccole Attività Produttive, sono un minimo sostegno in grado di evitare la chiusura delle attività.

Ora si lavorerà per trovare le risorse e mettere a punto le politiche per il rilancio dell’economia locale sapendo cogliere le trasformazioni che la Pandemia imporrà come un elemento su cui fondare la ridefinizione degli obiettivi produttivi strategici della Regione.

L’attività della task force che ha consentito a tutti di poter interloquire con chi ha la responsabilità di governo della Regione, sarà un utile punto di partenza per ridefinire gli assi strategici del futuro e per accettare le sfide di una ripresa vera del Paese.

Forza Italia, sarà protagonista della futura stagione offrendo, come sempre, il suo contributo affinché si possa invertire la rotta dello sviluppo, già provata dai decenni di non/mal governo della sinistra e definitivamente messa in ginocchio da questa ulteriore crisi.

NOTA STAMPA del Coordinatore Provinciale On. Nicola Pagliuca