Parco Gallipoli, Rosa: ‘Diploma europeo prestigioso riconoscimento’

POTENZA – “Il conferimento del Diploma europeo delle Aree Protette al Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane è una notizia che ci riempie di orgoglio. Si tratta di un prestigioso riconoscimento, che attesta ancora una volta le straordinarie qualità di quest’area protetta della Basilicata, della sua biodiversità ed anche degli sforzi che insieme le istituzioni preposte, dal Parco, ai Comuni interessati, alla stessa Regione Basilicata, stanno facendo per valorizzare quest’area della Regione”.

È quanto afferma l’assessore all’Ambiente della Regione Basilicata, Gianni Rosa, commentando la notizia del conferimento del diploma europeo delle Aree Protette al Parco di Gallipoli Cognato. Nell’esprimere il proprio plauso “per il lavoro svolto dal Parco per la tutela di un’area dove sono presenti emergenze naturalistiche di grande rilievo”, Rosa conferma “l’impegno del governo regionale guidato dal presidente Bardi in direzione di una Basilicata regione dello sviluppo sostenibile e della tutela ambientale, con al centro la valorizzazione a fini turistici dei Parchi e delle riserve naturali e le attività economiche basate sulla promozione della tipicità e della bellezza dei nostri luoghi”.

Il Diploma Europeo delle Aree Protette viene conferito dal 1965 ad aree naturali e paesaggi di particolare importanza dal punto di vista della conservazione della diversità biologica, geologica e paesaggistica. È stato conferito a 71 aree distribuite in 26 paesi europei: in Italia sono 7 le aree ad essere state insignite questo riconoscimento: l’ultimo Parco ad averlo ottenuto, prima del Parco di Gallipoli Cognato, è stato quello del Gran Paradiso nel 2006. Il Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane è l’unica area protetta a sud di Roma ad aver ottenuto il diploma, che è il risultato della candidatura avanzata due anni fa dal Ministero dell’Ambiente, a seguito di proposta del Consiglio Direttivo del Parco, avallata dal Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata.