Paterno, nella serata di ieri arrestati anche gli altri ladri in fuga

PATERNO (PZ) – Dopo ore di ricerche i Carabinieri hanno individuato gli altri due componenti della banda: erano nascosti nelle campagne vicino al luogo dello scontro nei pressi dell’area industriale di Paterno.

Come riportato dai colleghi de La Gazzetta della Val D’Agri, il lavoro dei militari è stato davvero eccellente dopo che nel primo pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Marsico Nuovo avevano intercettato la banda di 3 ladri di origine serba ( in un primo momento si parlava di 4 ladri) sorpresi dopo aver messo a segno due furti in appartamenti.

I tre stranieri, a bordo di un’Audi A6 di colore bianco con vetri oscurati, oggetto di furto e con targa appartenete ad un’altra auto, non si sono fermati all’alt intimato dalle forse dell’ordine speronato la Fiat Punto dei Carabinieri. Nell’incidente due militari sono rimasti lievemente feriti, ma nonostante ciò, e in attesa dell’arrivo di altri militari, hanno ammanettato uno dei tre vicino a un palo della pubblica illuminazione, mentre gli altri due sono riusciti a fuggire. 

Come riporta ancora la Gazzetta, le ricerche da parte dei carabinieri di Marsico Nuovo, assieme ai militari di Viggiano e di quelli del nucleo investigativo di Potenza, si sono concluse nella tarda serata arrestando i tre uomini (provenienti dalla Campania) e trasferiti nel carcere di Potenza.

Indagini in corso per capire se la banda si è resa protagonista di altri furti in zona ed in Provincia di Potenza, perchè a quanto pare la stessa auto è stata avvistata nei giorni scorsi in altre località lucane, tra cui anche Lauria.