Piano strategico regionale, Anci Basilicata: ‘pronti alla collaborazione aspettiamo le proposte’

POTENZA – Abbiamo partecipato ad una riunione in videoconferenza organizzata dal Presidente Bardi sul Piano Strategico regionale in fase di predisposizione da parte della Regione Basilicata. A causa della mancata costituzione sia del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL) che della Conferenza Regionale della Programmazione, due organismi di consultazione esplicitamente previsti dallo Statuto della Regione necessari proprio ad offrire contributi alla elaborazione di documenti di ampio profilo strategico, l’invito è stato esteso a tutti i sindaci della nostra regione oltre che ai due Presidenti della Province di Potenza e Matera. Il Presidente Bardi ha illustrato i dati socio-economici che caratterizzano l’attuale difficile congiuntura indicando gli indirizzi su cui lavorare nei prossimi anni: la transizione ecologica, la digitalizzazione, la sanità, l’istruzione, il monitoraggio del territorio, i nuovi investimenti da realizzare anche grazie al “Recovery Fund”.

L’Anci Basilicata ha dichiarato di aderire all’invito del Presidente Bardi riservandosi di effettuare una valutazione su atti non ancora disponibili invitando il Presidente a fornire quanto prima la documentazione necessaria senza la quale non è possibile offrire un vero contributo di idee e proposte. In particolare, l’Anci ritiene necessario proprio in questo momento così grave sia dal punto di vista sanitario che economico e sociale mettere mano ad una nuova programmazione che sappia aggredire le difficoltà vecchie e nuove di un territorio che soffre innanzitutto di un gravissimo spopolamento. A tal proposito l’Anci offrirà alla Regione spunti di riflessione frutto di un lavoro elaborato negli ultimi anni finalizzato alla preparazione di un programma di contrasto allo spopolamento della Basilicata e per combattere la disoccupazione, l’emigrazione e la marginalizzazione delle aree interne, recuperando in pieno anche il patrimonio di iniziativa culturale che ha caratterizzato il percorso lucano degli ultimi anni.