Pittella presenta squadra e programma: ‘recuperare empatia e partecipazione, così si costituisce la Lauria del futuro’

LAURIA (PZ) – “Per me è un nuovo inizio, come quando nel lontano 1980 tenni il mio primo comizio per la mia candidatura alle regionali. Rivivo le stesse emozioni”.

Si è aperta con queste parole la prima conferenza stampa del Senatore dem Gianni Pittella come candidato sindaco della lista Radici e Futuro nelle prossime amministrative lauriote.

Pittella, nel ringraziare l’attuale sindaco Lamboglia “per il suo lavoro svolto con dedizione in un tempo difficile”, ha poi dichiarato di aver avuto una proficua e benevola chiacchierata telefonica con il suo concorrente Antonio Rossino: “è stato bello sentire la voce del candidato a Sindaco della lista Lauria in comune, Antonio Rossino.Scambiarci l’in bocca al lupo e confermare la reciproca stima ed amicizia è un segno di civiltà e di educazione che dovrebbe sempre primeggiare rispetto all’aspra dialettica politica.Sarà un confronto pacato rivolto ai temi dello sviluppo della nostra Lauria: la polemica personale, il veleno non serve alla nostra comunità e non è compatibile con la nostra indole”.

Il candidato sindaco si è poi soffermato sui temi del suo programma, quaranta pagine di proposte e idee scritte in concertazione con cittadini e associazioni: “il nostro metodo è rivolto all’ascolto, alla concertazione e alla sollecitazione. Serve risvegliare la coscienza dei cittadini e recuperare pacificazione e partecipazione”.

“Dopo la pandemia” – ha detto poi Pittella – “nulla sarà come prima e dovremo cambiare il nostro modello di sviluppo puntando sulla sanità del territorio, sulla transizione ecologica, sul digitale, sulla coesione sociale e territoriale, sulla difesa degli ultimi, sulla assistenza agli anziani e ai diversamente abili, sulla cultura e il turismo, sulle infrastrutture sostenibili, sul consolidamento del territorio. Avremo bisogno di un centro di EuroProgettazione al servizio di tutto il comprensorio che sforni progetti in questi campi. Lo faremo adottando concertazione, dialogo e condivisione con tutti”, ha affermato ancora il senatore dem.

Una campagna elettorale che però avrà una sua parola d’ordine: empatia, che lo stesso Pittella ha avuto modo di riscoprire nel piccolo borgo di Ventotene, “dove anche chi è forestiero si sente a casa, ed è così che immagino la Lauria dell’immediato futuro”.

Il rafforzamento poi del turismo outdoor, con punti ristoro e igienici sui sentieri locali e punti di ricarica per bici elettriche.

Infine Pittella, nel presentare a uno per uno i membri della sua lista e citando lo scrittore Ralph Waldo Emerson, ha concluso dicendo che “questa squadra è sinonimo di garanzia. Equilibrata per distribuzione territoriale, età, professione e generi. Salda nel suo riformismo e nei suoi valori”

Clicca qui per vedere la conferenza stampa integrale