Poste, la Failp chiede un confronto costruttivo alla Filiale di Potenza

POTENZA – “Oggi recarsi in ufficio postale è un’impresa sempre più difficile, si rilevano lunghe attese da parte di anziani ed invalidi agli sportelli degli uffici postali, questo è un segno evidente di un malessere organizzativo della Filiale di Potenza, nonché di chi si occupa di organizzazione del personale aziendale. Il sindacato Failp, sempre al fianco dei lavoratori, ha chiesto più volte un confronto per segnalare problematiche nel tentativo di risolverle”. E’quanto scrive in una nota il segretario Luigi Vitale.

Spiega ancora il segretario Vitale, “molte sono le domande senza risposta: LA MERITOCRAZIA NON ESISTE,CONTINUI DISTACCHI DA UN UFFICIO ALL’ALTRO, MEETING AZIENDALI A CUI PARTECIPANO SEMPRE GLI STESSI COLLEGHI, ESCLUDENDO GLI ALTRI , PERCORSI DI CRESCITA PREVISTI SOLO PER LA SQUADRA COMMERCIALE, che lavora a ritmi serrati fino a tarda sera senza che venga riconosciuto lo straordinario, LE MAMME LAVORATRICI CHE USUFRUISCONO DEL DIRITTO ALLA MATERNITA’ NON VENGONO SOSTITUITE CREANDO ENORMI DISAGI NEGLI UFFICI POSTALI”.

“Noi come Failp”, si legge nella nota, “chiediamo maggiore attenzione alle mamme lavoratrici che viaggiano da anni, facendo anche più di 100km nella stessa nostra regione, sottraendo tempo alla famiglia e lasciando metà stipendio per strada, con tutti i rischi a cui sono sottoposte; stiamo aspettando da un anno la mobilità, ma neanche l’ombra. L’approccio della Filiale di Potenza prevede ricompensa o punizione, sembra chiaro che il metodo del bastone-carota risulta obsoleto e anarchico, espressione del perfetto stile di non-leadership della classe dirigente. Forse la poca capacità relazionale organizzativa, vengono prese decisioni irrazionali, vi è una mancanza di ascolto e incapacità. Sembra che gli utili sono l’unica ragione di esistenza”.

“L’impegno della Failp è stato contrassegnato dai risultati ottenuti, non occorrono altre dimostrazioni a supporto della nostra validità professionale, per questo motivo continueremo a lottare!! Anche se ci è stata negata una postazione per ricevere lavoratori e supportarli. Dipende veramente da tutti noi far si che la filiale di Potenza inneschi processi di vero cambiamento, non è più tempo di lamentarsi o di rivendicazioni rivolte al cielo, dobbiamo metterci in moto, consapevoli della nostra importanza; solo così raggiungeremo il risultato auspicato” dichiara l’esponente sindacale.

“La Failp preannuncia una nota di denuncia alla Direzione nazionale delle Poste Italiane ma anche all’Autorità Garante per la comunicazione affinché quest’ultima svolga un’opportuna attività di vigilanza sul rispetto degli obblighi cui sono tenuti i fornitori dei servizi postali. La Failp continuerà a fare la sua parte, e si augura che ci siano radicali cambiamenti di tendenza e che l’azienda si renda partecipe della reale situazione” conclude la nota sindacale.

Vitale conclude inoltre ringraziando il vice presidente del consiglio Regionale Mario Polese “perché sta portando una serie di iniziative per far emergere tutte le problematiche di questa Filiale”.