Potenza calcio: gli auguri di Basilicata in Azione al nuovo Presidente Donato Macchia

Donato Pessolano, segretario Regionale «Il mio augurio è quello che si lavori per lo sport e per le nuove generazioni, senza secondi fini come è accaduto in passato! Che sia un periodo di riscatto per la squadra potentina» 

POTENZA – Un progetto ambizioso aspetta il nuovo presidente del Potenza Calcio Donato Macchia. Una novità è proprio l’arrivo del nuovo allenatore Sebastiano Siviglia, ex difensore della Lazio con una importante esperienza alle spalle e del nuovo direttore sportivo Natino Varrà. «Sono un tifoso potentino da sempre – afferma Donato Pessolano, segretario regionale di Basilicata in Azione – ma quello che c’è dietro a questa squadra va ben oltre il tifo e la società in sé. Il Potenza Calcio potrebbe essere davvero esempio per tutte le squadre lucane, non parlo solo dell’aspetto calcistico, ma parlo di sport in toto. Noi di Azione abbiamo fatto numerose proposte relative alla dual career, pensiamo a dare dignità a tutti gli sport, a tutti gli sportivi. Diamo voce anche a chi pratica una disciplina minore. La mia proposta – conclude Pessolano – è quella di creare i presupposti affinché si possa salvaguardare il Potenza Calcio, dare lustro e sostegno concreto anche agli altri sport. Ci sono esempi molto virtuosi sia in Italia che nel resto del mondo, cerchiamo di imparare dai migliori per rendere un servizio ai nostri cittadini. Potenza Città dello sport, in cui non esiste una Polisportiva capace di dare dignità ad ogni singolo sport. Per tutti questi motivi incontreremo presto il Presidente Macchia, il Potenza Calcio deve essere faro per tutta la regione e per tutti gli sport. Noi di Basilicata In Azione, come sempre, daremo tutto il nostro supporto nella creazione di un tavolo di lavoro che possa portare allo sviluppo di idee concrete da mettere in campo nell’immediato per incentivare le attività sportive nel nostro capoluogo e nella nostra regione. Il mio augurio è quello che si lavori per lo sport e per le nuove generazioni, senza secondi fini come è accaduto in passato! Che sia un periodo di riscatto per la squadra potentina – conclude Pessolano».