Potenza Calcio, non sarà Raffaele il nuovo allenatore. Rescissione consensuale con il club rossoblù

POTENZA – La società Potenza Calcio informa che, in seguito all’esonero di Franco Lerda, ha deciso di richiamare e affidare la panchina rossoblù a Giuseppe Addamo Raffaele, già contrattualizzato per la stagione 2023/24. Nonostante interlocuzioni e confronti avvenuti oggi, caratterizzati da massima cordialità e rispetto, e la condivisione di tutti i termini contrattuali e dei programmi sportivi, sono sorte improvvise problematiche personali che hanno costretto il mister a rinunciare, con grande rammarico, all’offerta ricevuta.

Giuseppe Raffaele ha dichiarato: “Ringrazio la proprietà e la piazza per l’affetto e la stima dimostratami in queste ore. Ringrazio, inoltre, il presidente Macchia per la vicinanza e l’umanità dimostrata in un momento così delicato, il direttore Varrà con il quale avevo già condiviso i nuovi programmi sportivi e al quale mi lega un rapporto di stima professionale. Spero che questo non sia un addio ma un arrivederci. Potenza è una piazza che porto sempre nel cuore, nella quale ho provato emozioni indelebili, condivise con tifosi che, fin dal primo giorno, mi hanno fatto sentire a casa. Sarò sempre un vostro tifoso, forza Potenza”.

Il presidente Donato Macchia ha commentato: “Nonostante il dispiacere per la rinuncia di mister Raffaele alla proposta ricevuta e, conseguentemente, per la risoluzione consensuale intervenuta, la società sta lavorando per dare seguito ai programmi sportivi attraverso l’individuazione delle soluzioni più congeniali e utili al superamento di questa fase”.