Presidio davanti alla Regione per chiedere lo stop alle estrazioni petrolifere

POTENZA – Un presidio per fermare il rinnovo della concessione Val d’Agri dell’Eni e l’avvio della produzione nel sito di Tempa Rossa della Total. Questa mattina davanti alla sede della Regione Basilicata in via Verrastro a Potenza, alcune associazioni ambientali di categoria, No Triv, e alcuni movimenti politici come “La Basilicata Possibile”, hanno espresso il loro disappunto verso le trattative in corso e chiesto una maggiore attenzione nei confronti delle tematiche ambientali e di salvaguardia territoriale.

Davanti al palazzo della Regione sono stati inoltre affissi striscioni e bandiere.