Realtà lucane protagoniste del progetto “Up-Rural” per costruire un’Europa più verde, digitale, inclusiva e sostenibile

POTENZA – Si avvia a conclusione ‘Up-Rural’ il progetto, finanziato da Erasmus Plus, per creare comunità rurali più resilienti e dinamiche, capaci di affrontare le sfide del futuro e contribuire alla costruzione di un’Europa più verde, digitale, inclusiva e sostenibile. Coinvolte nell’iniziativa anche le piccole realtà della Basilicata grazie al lavoro svolto da  Exeo Lab, azienda lucana che ha preso parte al progetto in collaborazione con altri 7 partner provenienti da 6 realtà europee: ‘Synthesis’  da Cipro;  ‘Innohive’ della Grecia; ‘Ballyhoura development’  dall’Irlanda; ‘SC Edufor srl, Gal Napolca Porolissum’  dalla Romania e  ‘Geinnova’ dalla Spagna.

Fondamentale l’attività svolta a sostegno dei gruppi svantaggiati e vulnerabili individuati sui territori, attraverso percorsi formativi online combinati con azioni di apprendimento  svolti all’estero per mettere in pratica le conoscenze acquisite. Per ogni modulo, tutti i partecipanti hanno ottenuto un Open Badge,  finale rilasciato in conformità al framework europeo EQF Livello 5. Decisivo anche  il coinvolgimento dei Gruppi di Azione Locale (Gal) per favorire la connessione delle aree rurali con le iniziative europee e stimolare l’innovazione e la partecipazione delle comunità locali. Investire nel capitale umano si è dimostrato essenziale per favorire una transizione efficace verso un’economia circolare e sostenibile  le sfide affrontate dalle comunità rurali, come il declino demografico e l’accesso limitato ai servizi essenziali, hanno reso urgente il bisogno di investire nel loro sviluppo e nell’adattamento alle nuove dinamiche economiche e ambientali.

Il recente report di ricerca del progetto ha confermato l’interesse da parte dei Paesi partner nel promuovere le green skills, evidenziando la necessità di formare professionisti specializzati nell’economia verde. Altro obiettivo di ‘Up- Rural’, quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla transizione verso un’Europa più sostenibile. A tal fine sono stati offerti gratuitamente corsi online su temi come gli obiettivi del New Deal Europeo e l’Agenda 2030 e la creazione di relazioni con gli stakeholder della comunità. In definitiva grazie alla formazione ed alle attività pratiche offerte, il progetto ‘Up-Rural’ ha rappresentato davvero un passo in avanti significativo verso l’implementazione di attività locali per la transizione green e digitale. Questo impegno si è dimostrato cruciale, data la crescente importanza della sostenibilità ambientale nel mercato del lavoro.