Risparmio energetico delle imprese: la Regione incontra gli imprenditori di Confindustria

La misura fortemente sollecitata dalla confederazione degli industriali lucani darà un contributo concreto
alle aziende del territorio per la riduzione dei consumi e l’efficientamento energetico

POTENZA – Una folta platea di imprenditori ha preso parte, giovedì pomeriggio, al seminario promosso da Confindustria Basilicata, in collaborazione con la Regione, per illustrare l’Avviso Pubblico “Interventi di risparmio energetico delle imprese”, recentemente adottato dalla Giunta regionale.

La misura – fortemente voluta e sollecitata dalla confederazione degli industriali lucani – ha la finalità di agevolare le imprese (grandi, medie, piccole e micro) nella realizzazione di investimenti volti al risparmio e all’efficienza energetica anche attraverso la produzione per l’autoconsumo da fonti rinnovabili, con l’obiettivo di conseguire riduzione dei consumi, risparmio energetico e contribuire, così, alla riduzione delle emissioni inquinanti.

L’Avviso pubblico mette a disposizione 10 milioni di euro (6 destinati alle PMI e 4 per le Grandi Imprese) con l’importante possibilità – emersa nel corso dei lavori del seminario – di un rifinanziamento della misura attraverso l’intercettazione di nuove risorse.

A illustrare i dettagli tecnici del provvedimento, il direttore generale del dipartimento Sviluppo Economico della Regione, Canio Sabia e l’ingegnere Giuseppina Lo Vecchio, che hanno ricevuto numerose richieste di approfondimento da parte degli imprenditori presidenti nel salone Italia della sede potentina di Confindustria Basilicata. Lo sportello telematico sarà aperto dal prossimo 3 ottobre fino al prossimo 15 novembre.

“Sono estremamente soddisfatto della qualità del confronto promosso da Confindustria Basilicata – ha commentato l’assessore alle Attività produttive, Alessandro Galella,nel corso dell’incontro- Siamo sulla strada giusta per superare un momento storico di grandissima difficoltà che però stiamo provando a trasformare in un periodo di grandi opportunità. La Regione Basilicata è vicina alle imprese e crede fortemente che il dialogo sia uno strumento fondamentale in tutte le procedure messe in campo dalle istituzioni per andare incontro alle istanze del mondo produttivo, cuore dello sviluppo socio economico della Basilicata”.

“Stiamo vivendo mesi di apprensione per la minaccia sempre maggiore alla competitività delle nostre imprese e, di conseguenza, alla stessa capacità di tenuta socio economica della regione, per effetto di fattori di contesto internazionali che si aggravano di giorno in giorno – ha spiegato il presidente di Confindustria Basilicata, Francesco Somma – Siamo grati alla Regione Basilicata  per aver raccolto le nostre sollecitazioni rispetto all’adozione di questa misura che, almeno in parte, contribuirà a sostenere le imprese del territorio in un momento di grandissima difficoltà, per effetto di dinamiche ormai fuori controllo che rendono insostenibili i costi energetici. Sollecitiamo, pertanto, l’individuazione di importanti risorse aggiuntive che vadano ad ampliare il fondo disponibile per finanziare la misura, alla luce della grande richiesta che arriva dal mondo delle imprese.”

In occasione del seminario, il presidente Somma è tornato a sollecitare ogni utile iniziativa volta a ottenere, da parte della Regione Basilicata, una deroga ai divieti previsti dalla normativa sugli Aiuti di Stato affinché anche le imprese del territorio possano agevolarsi dell’azzeramento del costo del gas di cui beneficeranno le famiglie lucane. “Un risultato – ha concluso il presidente Somma – che, se conseguito, sarebbe di grandissima rilevanza non solo come immediata ancora di salvezza nella tempesta perfetta in cui ci troviamo, ma come ulteriore leva di attrattività del territorio”