Ritrovato in buona salute il 69enne scomparso lunedì a Sant’Angelo Le Fratte

SANT’ANGELO LE FRATTE (PZ) – Prima l’apprensione e l’angoscia, poi la storia che si tramuta in lieto fine. Dopo quasi 30 ore di apprensione, Sant’Angelo Le Fratte riabbraccia Michelangelo Castelluccio, il 69enne che dalla giornata di lunedì si era allontanato a piedi dalla sua abitazione nel centro abitato del piccolo borgo lucano. Il ritrovamento nel tardo pomeriggio di ieri, quando un uomo, uscito per un giro in bicicletta, ha riconosciuto Castelluccio e ha immediatamente allertato i carabinieri. Sul territorio e per tutte le 30 ore dell’allontamento, sul territorio sono state impegnati  i Carabinieri della Stazione di Satriano di Lucania, i volontari della Protezione civile del gruppo “Vola” e del “Gruppo Lucano” di Sant’Angelo Le Fratte, con quest’ultimi che hanno ricevuto supporto anche da squadre dei paesi limitrofi. Impiegate anche diverse unità dei vigili del fuoco supportate anche dall’ausilio di un elicottero e una squadra con cane cinofilo del Soccorso Alpino e Speleo di Basilicata. Castelluccio è stato ritrovato a pochi km dalla sua casa di campagna e soccorso dagli operatori del 118, è apparso lucido e in buona salute, rivelando ai soccorritori di aver trascorso la notte tra lunedì e martedì in una masseria di campagna.