Salvini contestato a Policoro

POLICORO (MT) – La tappa di Policoro della “Estate Italiana Tour” del vicepremier Matteo Salvini, non è stata una vera e propria passeggiata di salute. Tra selfie coi suoi sostenitori e qualche analisi sul momento difficile della sua maggioranza, il leader della Lega se l’è dovuta vedere con un nutrito gruppo di contestatori che, intonando “Bella Ciao”, hanno inveito slogan e insulti contro il Ministro dell’Interno. Addirittura una donna ha lanciato dell’acqua da una bottiglietta, che ha raggiunto il titolare del Viminale. Ma Salvini si è anche soffermato sul caso della 28enne migrante morta nel rogo del Capannone di Metaponto, dichiarando che “aldilà del colore politico che un sindaco abbia, è mio dovere rispondere presente a qualsiasi richiesta”, reagendo così alla denuncia fatta dal primo cittadino di Bernalda in merito “all’assenza dello Stato per la situazione degradante dei capannoni de La Felandina”. Inoltre il leader leghista non ha perso occasione per incalzare la sua maggioranza sullo stato di crisi in atto nel Governo a guida Lega – 5 Stelle.