San Sago verso la riapertura: i sindaci dicono no

TORTORA (CS) – Nella Valle del Noce parte l’iter per riaprire un impianto di trattamento di rifiuti, anche di quelli pericolosi. E così ora 10 comuni annunciano battaglia.

Nel servizio andato in onda nell’edizione delle 14 della TgR Basilicata, i sindaci dell’area sud lucana hanno ribadito ancora una volta il loro No alla riapertura dell’impianto di San Sago.

Il primo cittadino di Rivello Altieri, ha dichiarato la necessità di trovare un’altra locazione per l’impianto, il quale è impensabile che sia collocato a ridosso di un fiume come il Noce. A fargli eco, il vicesindaco di Trecchina D’Imperio e il sindaco di Tortora Iorio.

Intanto, come riporta Radio Digiesse, prende tempo il Tar Calabria per esprimersi sul ricorso presentato proprio dal Comune di Tortora, in opposizione al parere positivo di valutazione di incidenza ambientale rilasciato dal dipartimento Ambiente ed Energia della Basilicata, in favore della società che gestisce l’impianto di trattamento rifiuti di San Sago. Ieri si è tenuta l’udienza, ora si attendono le decisioni.

“Non ci facciamo illusioni – ha detto il sindaco di Tortora, Antonio Iorio – ma è un’attesa che ci fa ben sperare, perché vuol dire che si stanno valutando nei minimi dettagli i diversi aspetti di una situazione molto delicata”.

Qui il servizio della TgR. CLICCA QUI