Sant’Arcangelo, la sfida di Toma: “Il mio progetto per voltare pagina”

INTERVISTA ESCLUSIVA – La redazione di “ivl24” ha deciso di dare spazio a tutti i candidati Sindaci dei comuni della Basilicata per le amministrative del 20 e 21 settembre prossimo. Stiamo sottoponendo ai candidati Sindaci della stessa comunità le medesime domande in maniera tale da aiutare il cittadino-elettore nella scelta del diritto di voto. Restiamo a disposizione attraverso i nostri contatti: ivl24.it@gmail.com . Di seguito troverà nome della lista, il nome del candidato/a sindaco e dei candidati consiglieri e l’intervista sottoposta al candidato Sindaco. Buona lettura!

Nome Lista: Progetto Sant’Arcangelo
Nome Candidato Sindaco: Silvio Toma
Nome consiglieri candidati: Miriana Briamonte, Rosa Briamonte, Raffaele Fanelli, Biagio Salvatore Fraudatario, Salvatore Giannasio, Nicola Giordano, Gabriele Guerriero, Teresa Liberti, Michele Lo Ponte, Francesco Mobilio, Fabio Siviglia, Rosita Solimando.

 Perché ha deciso di candidarsi? Quale valore aggiunto con la sua lista?
Perché un gruppo di amici, inattaccabili, capaci e legati alla comunità, ha deciso di puntare sulla mia esperienza e serietà, per risollevare le sorti di Sant’Arcangelo, da alcuni anni purtroppo in declino, soprattutto di autorevolezza e protagonismo politico e territoriale. Un progetto per voltare pagina. Una lista lineare, moderata ed equilibrata, ma con tanta energia.

 Quali sono le priorità che la comunità si aspetta vengano affrontate?
Recuperare prioritariamente un senso di comunità e far tornare il sorriso ai cittadini. Riqualificare il centro storico, potenziare e far decollare il complesso monumentale di Orsoleo ed il museo multiscenografico, assicurare servizi già esistenti (scuola sanità ecc), rivitalizzare commercio/attività produttive e sostenere mondo agricolo, puntare su polo scolastico e sportivo, e quanto previsto in programma, che è documento aperto.

Un giudizio sulla precedente amministrazione?  
Incapace di rappresentare la cittadinanza e farsi carico della oggettiva necessità della stessa, della oggettiva necessità di far decollare un comune importante e renderlo appunto autorevole e protagonista. Politicamente inadeguata.

Qual è il rapporto con le amministrazioni confinanti e con l’ente Regione?
Ad oggi rapporti non istituzionali, quindi privati e personali, con amministrazioni confinanti  e con rappresentanti delle istituzioni regionali. da intensificare in caso di assunzione di carica di sindaco.

Perché votare Lei e la sua lista? Il suo appello al voto… 
Deve essere votata la mia lista e premiata la mia candidatura a Sindaco, perchè ad oggi è la soluzione moderata ed effettivamente  rappresentativa della cittadinanza santarcangiolese, vera interprete dei bisogni e delle sensibilità collettiva; composta da profili stabilmente e intrinsecamente legati ad una comunità, quindi capaci di conoscerne e affrontarne le criticità e metterne a frutto le potenzialità.

Consulta il programma elettorale integrale: clicca qui