Sciatteria e pressappochismo nel menù odierno della maggioranza Bardi

POTENZA – “Oggi la maggioranza Bardi ha dato l’ennesimo saggio di sciatteria nella gestione di questo corso amministrativo. Solo nella giornata di giovedì 26 novembre è arrivata una convocazione con un ordine del giorno relativo alla “Manovra di variazione del bilancio di previsione pluriennale 2020/2022 della Regione”. I documenti a corredo della convocazione sono stati trasmessi nella tarda mattinata di sabato”. Dichiarano i consiglieri regionali pentastellati Gianni Perrino, Gianni Leggieri e Carmela Carlucci.

“Ancora una volta -continua la nota- vengono mortificati i regolamenti e le procedure per la convocazione nonché le prerogative dei consiglieri regionali. Altro grave segnale è l’assenza del Presidente del Consiglio Cicala, ormai sempre più lontano dal ruolo di garanzia che dovrebbe rappresentare.
La manovra è stata rimandata all’attenzione delle commissioni per un’analisi più dettagliata, ma resta l’amara sensazione di una maggioranza disordinata e frammentata al suo interno. Occorre evidenziare che per garantire la validità dei lavori l’assise si è riunita con due consiglieri di maggioranza collegati da remoto. Nemmeno la decenza di assicurare il numero legale.
È un periodo difficile e straordinario quello che stiamo vivendo e spesso ci si appella alla responsabilità. A nostro avviso questo modo di agire, di responsabile, ha ben poco”.