Serie C, il Potenza si fa raggiungere dal Sorrento nei minuti di recupero

Dal nostro corrispondente, Francesco Restaino

POTENZA – Il Potenza, nella 29 giornata del Girone C, sfida il Sorrento in trasferta ma tra le

mura amiche del Viviani: la sfida termina 1-1, a Caturano risponde in extremis il giovane difensore Colombini.

Di seguito il racconto della sfida:

La prima frazione di gioco si apre con un pericolo per i lucani, Vitale dopo un minuto di partita, si trova davanti ad Alastra che gli chiude lo specchio della porta e manda la palla in calcio d’angolo. Al’ 17 direttamente da calcio d’angolo ci prova de Francesco ma il portiere in maglia Potenza non si fa sorprendere e para. Al 31’prima vera occasione per il Potenza, calcio di punizione centrale e dal limite dell’area il quale, però, non desta più di tante preoccupazioni a Del Sorbo.

Il secondo tempo il Potenza lo apre in attacco con il giocatore più in forma del momento: Volpe si accentra dal limite, prova un tiro, ma centrale finisce nelle mani del portiere. Al 53’ pericolo scampato per il Potenza, su un cross da destra del Sorrento, Armini allunga verso la sua porta e per poco non rischia di commettere un grosso guaio, costringendo Alastra a salvare per un pelo la palla che termina in corner. Minuto 60 Armini si fa perdonare, pennella un cross sugli sviluppi di un calcio da fermo per Caturano che ritorna al gol e porta in vantaggio i suoi: 1-0.

Dopo il gol, comincia a spingersi in attacco il Sorrento per riacciuffare il risultato, Vitale trovato da una palla alta, aldilà della difesa rossoblu, manda fuori un tiro al volo. Sul finale il Potenza ha l’occasione per chiudere la partita ma non sfrutta fino in fondo ed ecco che nei minuti di recupero arriva la sorpresa: il Sorrento mette la palla in area per concedersi l’ultima possibilità, la palla arriva a Capasso che calcia in porta, ribatte Alastra e arriva Colombini che senza possibilita di replica da due passi manda la palla in rete. Finisce 1-1