‘Siamo sempre pronti ad intervenire’ :il sindaco Campanella respinge le accuse pubbliche sul cane abbandonato a Castelluccio

CASTELLUCCIO INFERIORE (PZ) – “Mi preme rispondere pubblicamente alle accuse che mi sono state rivolte riguardo ad una cagnolina per la quale è stato segnalato lo stato di abbandono nel Comune di Castelluccio.

Sottolineo innanzi tutto che io, così come tutti i competenti dell’Amministrazione Comunale, i dipendenti degli uffici municipali, ed in primo luogo l’ufficio dei vigili urbani, siamo SEMPRE a disposizione dei cittadini, pronti ad accogliere ogni richiesta e ad intervenire prontamente per ogni segnalazione che ci arriva dal territorio.

NESSUNO, ci ha contattati segnalando quanto stava accadendo. L’indifferenza ed il menefreghismo non sono mai stati e mai saranno prerogative della nostra azione amministrativa.

Chiediamo pertanto, così come pubblicamente siamo stati additati, che analogamente venga tempestivamente smentito quanto scritto a caratteri cubitali su una bacheca Facebook.

Riguardo alla cagnolina abbandonata, prenderemo provvedimenti attivandoci prontamente. Se occuparsi dei cani randagi significa rispondere ad una specifica esigenza dei cittadini che in misura sempre maggiore si preoccupano della salute e del benessere degli animali, dall’altra parte ciò è un nostro dovere e ci permette di favorire la corretta convivenza tra uomini e animali oltre che tutelare la salute pubblica e l’ambiente.

Questa Amministrazione Comunale rimane, come sempre, a disposizione dei cittadini, qualora venga realmente contatta.

Facebook è uno strumento bellissimo e potentissimo, noi stessi, come Amministrazione Comunale, ce ne avvaliamo per informare i cittadini. Usarlo con responsabilità è fondamentale. Creare fake news è poco corretto, si può essere denunciati per molto poco. Anche per una semplice insinuazione”.

Il Sindaco
Paolo Francesco Campanella