Solidarietà in prima linea: l’impegno di un’infermiera lauriota fuori sede per il 118 locale

NAPOLI – In questo momento così surreale in cui lo smarrimento quotidiano di fronte a bollettini vari, notizie e tesi sembra prendere il sopravvento, nessuno di noi sta perdendo di vista il grande lavoro svolto dal personale medico e infermieristico che in prima linea sta combattendo il Covid a 360 gradi.

I nostri eroi quotidiani così diventano loro, i quali, insieme a Forze dell’Ordine, commercianti, camionisti, corrieri e addetti negli uffici front office e operatori ecologici (mi perdonerete se ne dimentico qualcuno), fanno da riferimento e stimolo per dare al meglio il nostro contributo.

Ma c’è anche chi fa di più, e va oltre il suo impegno quotidiano, cercando di rendere un compleanno distante da amici e affetti, una ricorrenza altruista in cui mostrare solidarietà e “utile vicinanza”.

E’ l’esempio dell’infermiera lauriota Giacomina Olivieri, impegnata in prima linea presso l’ospedale Loreto Mare di Napoli, la quale, in occasione del suo compleanno celebrato lo scorso 18 aprile, ha organizzato una raccolta fondi per fornire materiale medico a DPI per la postazione Mike9 del 118 di Lauria.

“Per il mio compleanno quest’anno sto chiedendo piccole donazioni per la postazione 118 “Mike 9” di Lauria (PZ). Ho scelto di raccogliere una modica somma di denaro per acquistare DPI (Dispositivi di protezione individuale), nello specifico mascherine in TNT (sanificabili), tramite la “Farmacia Armentano” di Lauria.

Questo è ciò che si legge sul profilo di Mina Giaco (nome di Giacomina sul social), la quale specifica che l’idea le è sopraggiunta a seguito del nostro articolo pubblicato lo scorso 27 marzo dal titolo “Coronavirus, richiesta donazioni operatori 118 del lagonegrese”.

“Questa idea è nata dopo aver letto la richiesta da parte degli operatori sanitari del 118 “Mike9” di Lauria, di suddetto materiale sanitario, indispensabile per poter lavorare in sicurezza in questa situazione di emergenza”.

Ma in questo gran bel gesto di solidarietà, l’infermiera lauriota non è da sola, e ha fatto addirittura rete: “tengo a precisare che la farmacia Armentano, mossa da un grande senso di solidarietà, aggiungerà di sua spontanea volontà alle mascherine, acquistate tramite questa donazione, alcuni pacchi di guanti.

Spero che prenderai in considerazione la possibilità di offrire un piccolo contributo per festeggiare insieme questo insolito compleanno. E

‘ un obiettivo particolarmente importante per me, considerato che ho fatto parte della grande famiglia del 118 (i veri eroi di questa emergenza) e che proprio questa postazione mi è stata di grande aiuto in un momento molto delicato della mia vita. Tutto questo anche e soprattutto perchè tengo al benessere della mia amata terra. Un grazie particolare a Giulio Armentano che si è adoperato per rendere tutto questo possibile”, conclude il suo appello Giacomina.

Una storia che non solo rende merito e onore a una ragazza impegnata in prima persona nella battaglia al Covid, ma che innanzitutto non dimentica l’amore per la propria terra e l’altruismo nei confronti di colleghi che ogni giorno mettono animo e forza in una corsa contro il tempo in cui, molto spesso, devono fare gioco forza anche nei confronti di ansie e paure.

La raccolta fondi terminerà tra due giorni e manca poco affinchè Giacomina raccolga la cifra obiettivo di questa campagna. Ci uniamo a lei in questa campagna, mostrandole la nostra vicinanza e quella di tutto il popolo lauriota, unito insieme a tutti i suoi “figli” impegnati in prima linea in diverse zone d’Italia.