Trasporto pubblico, Consiglio regionale approva mozione Bellettieri

Con il documento si chiede l’impegno del presidente Bardi e della Giunta regionale ad adeguare gli atti pianificatori nonché gli schemi degli atti di gara, anche laddove già approvati, alle attuali esigenze del mercato

POTENZA -Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato a maggioranza (con 10 voti a favore, quelli dei consiglieri Baldassarre, Bardi, Bellettieri, Cicala, Coviello, Fuina, Giorgetti, Leone, Merra, Piro, 1 voto contrario quello di Perrino e 4 astensioni, quelle di Braia, Cifarelli, Leggieri e Polese,) una mozione relativa alla modifica al Piano di bacino regionale del trasporto pubblico, primo firmatario il consigliere Bellettieri (FI).

Con il documento, illustrato in Aula da Bellettieri si impegna il presidente Bardi e la Giunta regionale “ad adeguare gli atti pianificatori nonché gli schemi degli atti di gara, anche laddove già approvati, alle attuali esigenze del mercato, da cui individuare una divisione di lotti funzionali al raggiungimento dell’equilibrio economico dei contratti futuri, garantendo agli operatori la più ampia partecipazione possibile, eliminando il divieto di presentare offerte partecipative per più di un lotto”.

“L’emergenza sanitaria Covid 19 – si legge nel documento – ha prodotto nel settore del trasporto pubblico sia nazionale che regionale degli effetti che hanno alterato le caratteristiche della domanda di mobilità riscontrabile nel territorio della regione Basilicata”. Con la mozione, inoltre, si fa riferimento alla risoluzione consiliare n.122 del 31 marzo 2020 e alla delibera di Giunta regionale n.102 del 14 febbraio 2020.

Prima del voto si è registrato un dibattito nel quale sono intervenuti i consiglieri: Fuina, Cifarelli, Zullino, Merra, Braia e Perrino. E’ seguita la replica del presidente della Regione, Bardi.