Trasporto turistico, Merra: ‘Un’offerta per i due mari’

L’assessore alle Infrastrutture replica alla Cgil di Matera: “Grave attribuirmi atteggiamento discriminatorio” 

POTENZA – È molto “grave attribuire ad un assessore regionale un atteggiamento discriminatorio” basandosi su notizie apprese per vie “ancora non ufficiali”: lo ha detto l’assessore della Basilicata ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra, in riferimento ad una nota della Cgil e della Filt-Cgil di Matera.

“La proposta di potenziamento dei servizi turistici per il periodo estivo – ha proseguito l’esponente della giunta lucana – prevedeva prima di tutto la riattivazione delle tratte sull’arco ionico, per garantire l’accessibilità ed i collegamenti con le principali località costiere regionali. Per quanto concerne la riapertura delle biglietterie, ci sono state già mesi fa interlocuzioni tra l’assessorato, Trenitalia ed i sindaci di Maratea e di Bernalda.

Il progetto espressamente richiesto dalla Regione Basilicata riguardante l’attivazione dei cosiddetti treni del mare sull’arco ionico – ha detto ancora Merra – ha portato con sé per naturale conseguenza la proposta di riattivazione della biglietteria di Metaponto al pari di quella di Maratea, già interessata lo scorso anno dal transito di convogli turistici”.