Truffa delle mascherine, anche Terranova del Pollino raggirata dallo pseudo ‘fornitore on line’

TORINO/TERRANOVA DEL POLLINO (PZ) – (ADNKRONOS) – Mascherine di ogni tipo, Ffp1, Ffp2, Ffp3 e chirurgiche, termometri e prodotti igienizzanti in quantitativi ingenti a prezzi imbattibili con la promessa di consegnare il materiale entro 10 giorni. Non mancavano neanche le offerte: per ordini di minimo 500 mila pezzi il prezzo scendeva a 0,90 centesimi cadauna.  Unico neo, le forniture che avrebbero dovuto  arrivare dalla Malesia non arrivavano mai ai clienti che quando si lamentavano per le mancate consegne si sentivano dire di avere pazienza che il cargo sarebbe arrivato tra qualche giorno. 

E’ quello che ha scoperto la Guardia di Finanza di Torino che è riuscita in pochi giorni a stroncare una truffa da oltre 1 milione di euro, ha denunciato un imprenditore vercellese, commerciante nel settore del bestiame, e sequestrato oltre a un sito internet migliaia di file di contatti commerciali e conti correnti personali dell’indagato.

Oltre 250 le persone raggirate, tra questi farmacisti, medici, infermieri, associazioni di volontariato e  alcuni Enti locali,  tra questi due comuni uno in Piemonte l’altro in Basilicata, più precisamente Terranova del Pollino.

Le indagini coordinate dalla procura di Torino sono ancora in corso e numerose sono le querele già presentate dalle persone truffate. Anche con i finanzieri che si erano finti acquirenti, l’imprenditore si era vantato di essere in procinto di fornire 20 mln di mascherine al governo svizzero.