Turismo nel Pollino, Fiore: ‘trend in crescita’

SAN SEVERINO LUCANO (PZ) – Crescono i turisti che scelgono i paesi del Parco Nazionale del Pollino, a darne notizia con piena soddisfazione è il vicepresidente dell’ente Franco Fiore-

Nella fase successiva all’emergenza Covid-19 si è osservato nel territorio del Pollino, ed in modo particolare nella parte del Pollino Lucano, un notevole incremento delle presenze turistiche. I territori dei comuni di Terranova del Pollino, San Severino Lucano, Viggianello, Rotonda che rappresentano il cuore dell’area protetta del Pollino Lucano risultano i più richiesti e frequentati.

Gli operatori turistici riferiscono che non si era mai registrato negli anni addietro un così elevato numero di presenze nel mese di luglio e precisano che le richieste pervenute riguardano anche il mese di settembre. Alberghi, bed & breakfast, case vacanza, agriturismi registrano il tutto esaurito.

Si osservano campers circolare nel territorio, dice Fiore, si incontrano appassionati di bici e di moto che circolano nell’area e sui sentieri appassionati di trekking che si portano verso le alte quote.

Presenze numerose praticano acquatrekking o frequentano i parchi avventura. I punti di ristorazione sono anch’essi molto frequentati. Non solo turismo di prossimità ma anche turisti provenienti da regioni del centro e del nord Italia e da vari paesi d’Europa.

E’ la ricerca degli ambienti incontaminati, degli ampi spazi, dei piccoli borghi eccellenti con una propria cultura ed identità e, purtroppo trascurati per molto tempo, che prende quota- afferma il vicepresidente Fiore- è la necessità di reperire aree non interessate dalla infezione coronavirus, aree che garantiscono sicurezza ad aver determinato la crescita delle presenze turistiche nell’area.

E’ la ricerca di turismo sostenibile, non si dimentichi che il Pollino aderisce alla carta europea del turismo sostenibile. La politica promozionale dell’Ente Parco Nazionale del Pollino sta dando i suoi frutti, permette di conoscere il parco quale Geoparco patrimonio Unesco con tutte le peculiarità di cui è ricco. Apprezzabile anche il lavoro che svolge Apt di Basilicata nel promuovere le aree interne della regione. Chiaramente siamo soddisfatti- conclude Fiore-e continueremo a sostenere questo settore, che rappresenta la linfa vitale per l’economia di questo territorio, intervenendo in termini di risorse a sostegno degli operatori ed incrementando le azioni promozionali in modo adeguato ed innovativo.