Unibas | ‘SuperScienceMe – Research is your Re-Generation’: la Notte della Ricerca 2021

Potenza, 24 settembre 2021, teatro Stabile: ore 17 – convegno e proiezione documentario, ore 21 – concerto di musica Jazz

POTENZA – Si svolgerà a Potenza, venerdì 24 settembre 2021 “SuperScienceMe – Research is your Re-Generation”, la Notte della Ricerca 2021 di Università della Calabria, Università  di Catanzaro “Magna Graecia”, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Università degli Studi della Basilicata, Cnr, Regione Calabria, Regione Basilicata e rispettivi Uffici Scolastici Regionali.

Il programma inizierà alle ore 9.30 nel campus di Macchia Romana, a Potenza, con un evento dedicato alle scuole che hanno partecipato al progetto, dal titolo “Art& Science across Italy”. Dalle ore 17, nel teatro Stabile del capoluogo lucano, si svolgerà un convegno i cui temi spazieranno su vari settori della ricerca: “Climate Change”, con Guido Masiello (Unibas); “Dibattito sui rifiuti”, con Donatella Caniani (Unibas) e Luca Ruini (Presidente Conai); “Dibattito su Energia”, con Antonio D’Angola (Unibas) e Daniele Palano (Fototherm srl); “Dibattito su Cibo e Alimentazione”, con Mariana Amato (Unibas) e Michele Monetta (Consorzio Produttori Biologici Lucani) e “Donne e Ricerca”, con Aurelia Sole (Unibas). Al termine  sarà proiettato il documentario di viaggio “Basilicata-Calabria coast to coast by train”. Interverranno anche Francesco Cannizzaro (Presidente del Consiglio Comunale di Potenza), Nicola Cavallo (Prorettore Public Engagement Unibas), Ignazio Marcello Mancini (Rettore dell’Università della Basilicata), Giuseppe Romaniello (Direttore Generale Unibas), Gianni Rosa (Assessore all’Ambiente Regione Basilicata), Alessandra Sagarese (Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Potenza), e Angelo Vita (Comandante della Regione Carabinieri Forestale “Basilicata”).

Dalle ore 21, sempre nel teatro Stabile di Potenza, andrà in scena un concerto di musica Jazz, introdotto da Felice Cavaliere (Direttore del Conservatorio Gesualdo da Venosa di Potenza) con brani di Charlie Parker, Jerome Kern, Harold Harlen, Louis Armstrong, Thomas D’Urfey, Antonio Carlos e Bruno Martino. I pezzi saranno eseguiti da Antonino Armagno (pianoforte), Giovanni Crescente (chitarra jazz e acustica), Tommaso Scannapieco (contrabbasso), Tarcisio Molinari (batteria), Elena Paparusso ed Emilia Zamuner (voce). “La scienza può aiutare a rigenerare il pianeta e a salvare vite umane” è il messaggio che la Notte della Ricerca 2021 intende veicolare al pubblico, con un’attenzione particolare alle nuove generazioni. Limitare l’aumento del riscaldamento globale a tutela del pianeta e di tutte le sue forme di vita, decarbonizzare il sistema energetico e puntare sulle fonti rinnovabili, stimolare una politica industriale basata sull’economia circolare, favorire un sistema di mobilità sostenibile, tutelare la biodiversità e la produzione agricola sono solo alcuni degli obiettivi del Green Deal europeo al quale quest’anno è dedicata “SuperScienceMe” che, come sempre, mira a divulgare la scienza e avvicinare il pubblico al mondo della ricerca.

“Si tratta di un evento di assoluta importanza, ed è uno dei sei progetti finanziati dalla Comunità europea nell’ambito della Notte della Ricerca – ha detto il Rettore, Ignazio Marcello Mancini – e che mette in contatto il mondo della ricerca con i cittadini, per illustrare progetti e ricadute sulla vita quotidiana. La ricerca è ovviamente fondamentale sui temi dell’edizione 2021, e lo mostreremo in Basilicata, illustrando come i nostri ricercatori affronteranno i temi del cambiamento climatico, in sinergia con tutti i centri di ricerca europei e mondiali. Siamo particolarmente soddisfatti, quest’anno, per il ritorno tra la gente e nelle piazze, rispetto allo scorso anno, quando la pandemia limitò la manifestazione. Il nostro scopo è di migliorare la nostra vita sulla Terra. I ricercatori provano quotidianamente a dare risposte con il loro lavoro.

Ma è necessario anche il contributo di ogni cittadino, che deve avere conoscenza e consapevolezza dei problemi, che è uno degli obiettivi della manifestazione, e più in generale dell’Università. Anche perché i nostri studenti saranno i cittadini del futuro”.

L’evento sarà visibile  in diretta televisiva su TRM Network canale 16 digitale terrestre, 519 SKY e Tivusat. Un numero di posti limitato sarà disponibile nel Teatro F. Stabile di Potenza previa registrazione gratuita alla prima parte dello spettacolo (ore 17) sul sito 

https://bit.ly/nottericercatoribasilicata

Un numero di posti limitato sarà disponibile al Teatro F. Stabile di Potenza previa registrazione gratuita al Concerto Jazz dal vivo (accesso alle ore 20:15 e non oltre le 20:50) sul sito  

https://bit.ly/nottericercatoribasilicata_music

In entrambe i casi l’accesso a teatro seguirà la vigente normativa prevista per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV2 (Coronavirus Covid-19). Il  Green Pass è obbligatorio e dovrà essere esibito all’ingresso.